Primo Piano

ESTERI. FRANCIA. AL PRIMO TURNO DELLE ELEZIONI LEGISLATIVE LA COALIZIONE “ENSEMBLE!”, CHE SOSTIENE IL PRESIDENTE EMMANUEL MACRON HA RAGGIUNTO IL 25,75% DEI VOTI RISPETTO AL 25,66% DELL’ALLEANZA DI SINISTRA “NUPES” DI JEAN-LUC MELENCHON, SOLO LO 0,09% DI VOTI IN PIÙ (CIRCA 21 MILA VOTI DI SCARTO)
ESTERI. FRANCIA. IL PRESIDENTE EMMANUEL MACRON: ” SIAMO ENTRATI IN UNA ECONOMIA DI GUERRA E DOVREMO DUNQUE ORGANIZZARCI IN MODO DA AFFRONTARE UN LUNGO PERIODO DI DIFFICOLTÀ. È CAMBIATO TUTTO. NON È PIÙ POSSIBILE VIVERE ALLO STESSO RITMO ED ALLA STESSO LIVELLO DI COME VIVEVAMO UN’ANNO FA.”
ESTERI. INVASIONE DELL’UCRAÌNA. NELLA SOLA REGIONE DI KIEV SONO STATI CONTEGGIATI 1500 CIVILI UCCISI DURANTE L’OCCUPAZIONE DELLE FORZE ARMATE RUSSE, DEI QUALI 1200 NON È STATO POSSIBILE RISALIRE ALLA LORO IDENTITÀ, 75% DI UOMINI, 2% DI BAMBINI, 23% DI DONNE
ESTERI. INVASIONE DELL’UCRAÌNA. IL CAPO DELLA POLIZIA NAZIONALE, IGOR KLYMENKO: “ABBIAMO APERTO UN PROCEDIMENTO PENALE PER LA MORTE DI 12 MILA PERSONE TROVATE SOPRATTUTTO NELLE FOSSE COMUNI, UN NUMERO ALTRETTANTO CONSISTENTE DI VITTIME RIGUARDA VITTIME SCOPERTE NELLE PROPRIE ABITAZIONI. SONO CIFRE DA AGGIORNARE DI CONTINUO A CAUSA DEI NUMEROSISSIMI CORPI CHE VENGONO INDIVIDUATI OGNI SETTIMANA NEI TERRITORI CHE SONO STATI INTERESSATI NEI MESI SCORSI DALL’OCCUPAZIONE DELL’ESERCITO RUSSO.”
ESTERI. ESTERI. INVASIONE DELL’UCRAÌNA. IL PRESIDENTE VOLODYMYR ZELENS’KYJ: “A SEVERODONETSK STIAMO COMBATTENDO LETTERALMENTE METRO PER METRO. IL SUOLO DEL TERRITORIO DI LUGANSK È INTRISO DEI SOLDATI DEL NOSTRO ESERCITO E DI QUELLO DEGLI INVASORI RUSSI. CHIEDO ANCORA UNA VOLTA L’INVIO DI MISSILI.”
Treviso City Web Radio

Si parte, tocca alle Pantere

B2CjEJkIIAEkIMR[1]Villorba (Tv). Ci siamo. Oggi al Palaverde (18.00) contro Bergamo parte il campionato di volley 2015/2016 dell’era Mazzanti. Dopo un’intensa estate tutta dedicata al rafforzamento della squadra e alla successiva fase di preparazione, è arrivato il momento di scendere in campo per conquistare i punti che, partita dopo partita, dovranno condurre le Pantere a quel tanto atteso successo finale che negli anni scorsi è stato solo sfiorato od appena intravisto.

Il lavoro del nuovo allenatore, campione d’Italia lo scorso campionato con il Casalmaggiore, non è stato facile. L’ambiente e l’organizzazione della società però gli sono stati vicini e gli hanno consentito comunque di gestire al meglio una situazione anomala che tutti gli allenatori vorrebbero evitare ad ogni costo: quella delle numerose assenze delle nazionali sparse in giro per il mondo nelle varie competizioni internazionali.

Appena nei giorni scorsi infatti la squadra si è trovata finalmente al completo. Mazzanti non nasconde le difficoltà di un lavoro svolto senza avere da subito tutte le atlete a disposizione. L’ottimismo però non gli manca, soprattutto dopo aver visto all’opera negli allenamenti le americane. Secondo il responsabile tecnico della squadra infatti i nuovi acquisti “hanno alzato a livello esponenziale la qualità del gruppo”.

Il “sergente di ferro”, così simpaticamente soprannominato dal Pres. Garbellotto , definizione che però Mazzanti con garbo non accetta perché non la considera nelle sue corde, non fa drammi per alcuni risultati che non sono arrivati. È consapevole che ci vorrà del tempo ma resta ottimista perché il materiale di qualità c’è e le ragazze hanno aderito senza indugi al nuovo corso.

Tutti al Palaverde dunque, pronti a sostenere le ragazze nella nuova avventura che fra poche ore avrà inizio. Buona pallavolo a tutti!

shop now!

© Riproduzione riservata