Primo piano

COVID. L’RT A LIVELLO NAZIONALE SCENDE ALLO 0,98. PREOCCUPAZIONE PER LE TERAPIE INYENSIVE DI 14 REGIONI CHE SUPERANO LA SOGLIA CRITICA
CRONACA. INDAGATE QUATTRO PERSONE PER AVER INVIATO NUMEROSI MESSAGGI DI POSTA ELETTRONICA CON GRAVI MINACCE AL MINISTRO SPERANZA
CRONACA. PER IL CONSIGLIO DI STATO OBBLIGO DI MASCHERINA ANCHE PER I BAMBINI SOTTO I 12 ANNI
CRONACA. TELECAMERE NASCOSTE IMMORTALANO L’UFFICIALE DI MARINA BIOT MENTRE FOTOGRAFA LO SCHERMO DEL PROPRIO PC SUL QUALE COMPAIONO DOCUMENTI CLASSIFICATI
CRONACA. PAPA FRANCESCO IN VISITA DAI POVERI E DAI SENZA TETTO NELL’ATRIO DELL’AULA PAOLO VI MENTRE SONO SOTTOPOSTI ALL’IMMUNIZZAZIONE DA SARS-COV-2
ESTERI. IN BRASILE IN 24 ORE SONO STATI VACCINATI 1 MILIONE DI CITTADINI, TRA LA PRIMA E LA SECONDA DOSE 23 MILIONI
ESTERI. OPERATORI TURISTICI TURCHI ORGANIZZANO VIAGGI IN RUSSIA PROPONENDO UN PACCHETTO COMPLETO: VIAGGIO, VACCINAZIONE E VISITA DELLA CAPITALE RUSSA
ESTERI. PRESUNTI ABUSI SESSUALI ED ATTI DI BULLISMO DA PARTE DI DUE MEMBRI DELL’ORGANIZZAZIONE BENEFICA BRITANNICA OXFAM. SONO STATI SOSPESI DAL LORO INCARICO, SONO IN CORSO INDAGINI
VENETO. IL PRESIDENTE DELLA REGIONE DEL VENETO LUCA ZAIA: “DOPO PASQUA IL VENETO IN ZONA ARANCIONE”
VENETO. FINE DI UN INCUBO PER UN RISTORATORE DI VERONA INSERITO PER SBAGLIO NELLA LISTA NERA DEL TESORO DEGLI STATI UNITIA CAUSA DI UNO SCAMBIO DI IDENTITÀ, SI RITENEVA CHE FOSSE COINVOLTO IN UNA RETE CHE TENTAVA DI ELUDERE LE SANZIONI IMPOSTE DALL’EX PRESIDENTE AMERICANO DONALD TRUMP ALLA COMPAGNIA PETROLIFERA VENEZUELANA PETROLEOS
PROVINCIA. TUTTO PRONTO PER SABATO 03/04 PER LA VACCINAZIONE DI 4.278 NATI NEL 1935 DEL TERRITORIO DELLA MARCA, A CASTELFRANCO 419 CITTADINI VERRANNO IMMUNIZZATI DIRETTAMENTE IN AUTO
TREVISO. L’USL 2 HA COMUNICATO CHE SONO ARRIVATE NUOVE FORNITURE DI VACCINI, RIATTIVATO IL PORTALE PER LE PRENOTAZIONI NEL TREVIGIANO
Treviso City Web Radio

Le Pantere tornano a graffiare anche in trasferta (1-3)

IMG_4279Modena. La vittoria contro Modena oltre a regalare il primato in classifica, sia pure in coabitazione con Novara, permette a Conegliano di riassaporare il gusto di un successo fuori le mura amiche che mancava da tempo. È ancora presto per capire se la prova di maturità da tempo chiesta da Mazzanti sia stata finalmente superata ma è comunque un segnale di vitalità che non fa certo male al morale. Sotto di un parziale le Pantere conquistano i successivi tre grazie ad una difesa in spolvero, muri himalayano che fanno dannare l’anima alle avversarie ed un attacco targato USA che completa alla grande l’opera.

Il primo parziale è proprio in chiaroscuro per le ragazze di Mazzanti. Si inizia con gli errori della Adams e si arriva così sul 5-2 per Modena. La Easy e la Glass ci mettono però una pezza e l’Imoco recupera il terreno conquistandosi il primo vantaggio della partita sul 5-6. Immediato pareggio della Di Iulio. Ha inizio un lungo periodo caratterizzato dal classico elastico tra due squadre che non riescono a prevalere l’una sull’altra. Si arriva al time out tecnico sul 12-11. Inizia il predominio della Liu-Jo con Conegliano sempre ad inseguire: 17-12, 18-16, 23-18. Verso la fine del parziale l’Imoco si riavvicina ma è solo un abbaglio. La Di Iulio mura la Adams e la prima frazione di gioco termina sul 25-21.

La seconda sezione di gioco parte molto male per le ospiti: 5-3, 7-3. Brutto segnale. Per chi deve recuperare non è certo il modo migliore per ribaltare la situazione. Mazzanti cerca di scuotere le ragazze in chiara difficoltà. La Robinson contribuisce al grande ritorno delle Pantere. Si arriva sul 14-14 e sembra che, pur ancora con qualche errore di troppo, le coneglianesi riescano lentamente a riemergere dal pantano tecnico fino ad ora emerso sul campo. I muri della Adams e della Barazza sono i veri e propri pilastri di questa rinascita agonistica. Si procede punto a punto: 18-19, 20-20. Al rientro in campo, dopo una pausa discrezionale del tecnico gialloblu, la Ortolani, la Nicoletti e la Easy spingono l’Imoco alla conquista del secondo parziale che si conclude sul 21-25. Ora siamo in parità.

Sulla spinta del successo ottenuto nella frazione di gioco precedente le Pantere riprendono a pressare sulle avversarie. Si arriva presto sul 1-4 firmato da un punto battuta della Robinson. Modena però lentamente recupera fino all’errore della Barazza che fissa il punteggio sul 5-5. Le padroni di casa sembrano scuotersi da un momentaneo torpore mentale che le aveva messo chiaramente in difficoltà. Un bel muro della Diouf regala il 10-8 alla Liu-Jo. Torna presto di nuovo però la nebbia nell’area rosa modenese e ne approfitta l’Imoco. Il muro gialloblu continua a funzionare a dovere e spinge le ospiti nuovamente avanti. Alla pausa tecnica prevista dal regolamento il punteggio è ora fermo sul 10-12. Si torna in campo e Conegliano riesce a tenere a distanza Modena: 13-16, 15-20, 17-20. Le Pantere hanno quattropunti di vantaggio sulla Liu-Jo che però riesce ad annullare con caparbietà, fino al punto della Easy che chiude il parziale sul 23-25. Siamo sul 1-2 per Conegliano.

Un mini allungo di 3-0 per le ospiti fa pensare subito che forse anche questo parziale possa sorridere alle Pantere ma Modena non vuole proprio gettare la spugna. Conegliano continua però a ricevere bene e si propone in attacco spesso con disinvoltura grazie alla Glass che smista palloni di qualità. Le modenesi restano vicine ciò nonostante alla fine l’Imoco riesce a fuggire via ugualmente: 8-11, 12-16. Il gioco di Conegliano funziona come un orologio svizzero, le modenesi però si riportano lo stesso sotto sul 22-24. Malgrado il pregevole sforzo delle padroni di casa la partita si conclude comunque a favore delle coneglianesi. Merito di una spettacolare difesa della Glass che regala alla compagna Adams un punto d’oro che significa la conquista del quarto parziale e della vittoria finale.

shop now!

© Riproduzione riservata