Primo Piano

QUIRINALE. VOTO AD OLTRANZA PER L’ELEZIONE DEL NUOVO CAPO DELLO STATO. A NORMA DI LEGGE I POSITIVI NON DOVREBBERO VOTARE MA L’ISTRUTTORIA CONTINUA
COVID. SETTE PROVINCIE SI TROVANO AL PICCO DEL NUMERO DI CONTAGI, 28 REGIONI LO HANNO RAGGIUNTO
COVID. CON L’OBBLIGO DI VACCINAZIONE PER GLI ULTRACINQUANTENNI EFFETTUATE 685 MILA PRIME DOSI
CRONACA. ROMA. DONNA SALVATA DAL BRACCIALETTO ANTI-MOLESTATORE. L’EX COMPAGNO È STATO ARRESTATO
TREVISO. L’EX BASSISTA DEL GRUPPO MUSICALE POOH RICOVERATO IN OSPEDALE AL CA’ FONCELLO PER UN’INFEZIONE AL CUORE NEL REPARTO DI TERAPIA INTENSIVA
TREVISO. SONO TORNATE LE RISSE TRA BANDE DI GIOVANI VIOLENTI NEL PIENO CENTRO DI TREVISO. DUECENTO ESAGITATI SI SFIDANO E BLOCCANO I MEZZI DI TRASPORTO
TREVISO. TAZZINA DEL CAFFÈ 1,50 EURO. IL DISTRETTO TREVIGIANO DELLA TORREFAZIONE IN GINOCCHIO: “LAVORIAMO IN PERDITA”
VENETO. COVID. 13.094 POSITIVI AL VIRUS E 21 DECESSI. IN ISOLAMENTO IL 5% DELLA POPOLAZIONE VENETA. DIECI MILIONI PERÒ LE INOCULAZIONI DEL VACCINO DALL’INIZIO DELLA CAMPAGNA DI IMMUNIZZAZIONE
VENETO. PADOVA. I PIRATI INFORMATCI DIFFONDONO MIGLIAIA DI DOCUMENTI E DATI SENSIBILI TRAFUGATI IN UN RECENTE FURTO INFORMATICO PER COSTRINGERE L’AZIENDA SANITARIA EUGANEA A PAGARE IL RISCATTO. L’ULSS 6: “NON PAGHEREMO NESSUN RISCATTO!”
Treviso City Web Radio

La serie A 2015/2016 è alle porte con l’Imoco finalmente al completo

arrighettimazzanti-1024x768[1]Conegliano. Sta arrivando il tanto atteso momento di vedere all’opera in campionato la nuova Imoco targata Mazzanti. Dal primo raduno ad oggi le assenze delle atlete impegnate nelle varie nazionali ha condizionato non poco il lavoro del nuovo gruppo tecnico della squadra veneta. Ora non è più così. Da qualche giorno infatti l’allenatore ha potuto via via accogliere al Palaverde, sede degli allenamenti della squadra, le nuove giocatrici ingaggiate e le veterane che sono state riconfermate dalla società per fare il tanto atteso gran salto verso la storia. De Gennaro, Arrighetti, le americane Robinson, Easy-Hodge, Adams si sono unite alle compagne pronte per la nuova stimolante sfida sportiva che i fedeli sostenitori sperano piena di soddisfazioni e di successi.

Arrighetti: “È stato per me un periodo complicato. Il mal di schiena mi ha creato qualche problema. Mi ha condizionato molto. Ora va meglio e sono pronta per la nuova stagione agonistica. La recente esperienza azzurra non è stata certo positiva ma non è tutto da buttare via. Sono fiduciosa, sia per la nazionale che dovrà affrontare il torneo preolimpico, sia per la mia nuova squadra in prospettiva campionato. È elettrizzante avere come casa un palazzetto dello sport così prestigioso dove ho vissuto tanti bei momenti e che ho sempre ammirato. Riguardo agli obiettivi, è indiscutibile, non possiamo nasconderci quando ti chiami Imoco Volley. Però è troppo presto per parlarne. Aspettiamo fiduciose, la panchina e le titolari sono una garanzia.”

Mazzanti: “È stato facile ambientarsi, direi anche veloce. L’Imoco a misura di famiglia è una gran cosa per chi inizia una nuova fase della propria carriera sportiva, poi in una realtà così ambiziosa e di prestigio come la “Ferrari” Imoco. Sono anche contento del lavoro svolto fino ad ora. L’organizzazione e le strutture della società mi hanno reso tutto più facile. Insieme ai miei collaboratori ho potuto svolgere il mio lavoro in condizioni ottimali.”

“I nuovi arrivi sono stati scelti in base al progetto sportivo che il mio gruppo di collaboratori ed io abbiamo in testa. Giocatrici le cui qualità tecniche potessero garantire un rapido processo di amalgama tra le ragazze. È chiaro però che comunque ci vorrà del tempo prima che i meccanismi di gioco e l’intesa in campo possano essere al 100%. È inevitabile dopo una campagna acquisti così radicale.” (Foto Sito Imoco Volley)

shop now!

© Riproduzione riservata