Primo piano

COVID. ALLARME IN GRAN BRETAGNA. GRANDE PREOCCUPAZIONE DELL’AUTORITÀ BRITANNICHE PER LA VARIANTE DELTA LA CUI TRASMISSIBILITÀ SUPERA IL 60%
COVID. LA 18ENNE CAMILLA CANEPA, DECEDUTA DOPO ESSERE STATA VACCINATA CON ASTRAZENECA, SOFFRIVA DI UNA MALATTIA AUTOIMMUNE. S’INDAGA SE NELLA CARTELLA CLINICA DELLA RAGAZZA SIANO STATE CORRETTAMENTE EVIDENZIATE LE PATOLOGIE DI CUI SOFFRIVA
COVID. DAL PROSSIMO LUNEDÌ 40,5 MILIONI DI ITALIANI SI TROVERANNO IN ZONA BIANCA. INDICE RT STABILE A 0.68.
ESTERI. PRIMO VERTICE DEL G7 DALL’INIZIO DELLA PANDEMIA. IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DRAGHI SARÀ IL RELATORE PRINCIPALE NEL CORSO DELLA SESSIONE SULLA RIPRESA ECONOMICA
ESTERI. ALLARME DELLE NAZIONI UNITE PER LA SITUAZIONE IN ETIOPIA. NEL TIGRAY OLTRE 350.000 PERSONE ALLA FAME
SALUTE. CON IL LAVORO DA CASA IL CO2 IN ITALIA SI RIDURREBBE COME 60 MILIONI DI VOLI LONDRA-BERLINO IN MENO
CRONACA. IL CUGINO DI SAMAN SI AVVALE DELLA FACOLTÀ DI NON RISPONDERE E NEGA IL SUO COINVOLGIMENTO NELLA SCOMPARSA DELLA RAGAZZA PAKISTANA
COVID. PER GLI ULTRASESSANTENNI CHE NELLA PRIMA DOSE HANNO RICEVUTO L’ASTRAZENECA IL RICHIAMO SARÀ EFFETTUATO CON PFIZER OPPURE MODERNA
Treviso City Web Radio

Conegliano supera il Casalmaggiore allo spareggio (2-3)

IMG_5344 - CopiaCremona. Una vera festa dello sport e della pallavolo di scena al PalaRadi, con gli scudettati Mazzanti ed Ortolani che tornano da ex nel luogo dove hanno vissuto la straordinaria avventura del campionato 2014/2015. Non solo una sfida di cartello per stabilre le gerarchie di un torneo incredibilmente equilibrato come non mai, ma anche un amarcord tra squadre e protagonisti che l’anno scorso hanno regalato tante emozioni ed incredibili colpi di scena alle rispettive tifoserie. Per ora a poter sorridere è Conegliano che si trova sul 2-0 negli scontri diretti. Brave le Pantere che ottengono la settimana vittoria consecutiva e complimenti al Casalmaggiore che non molla e sfiora l’impresa.

Prima frazione di gioco contratta e nervosa. È la fiera degli errori e vince chi sbaglia di meno. Conegliano si aggiudica questa sfida nella sfida. Il primo strappo arriva sul 16-19.  Segue il 21-24. Il primo parziale termina poi con la Ortolani e la Adams sugli scudi: 23-25.

Nel secondo capitolo della gara Casalmaggiore vede nero. Le Pantere graffiano senza soluzione di continuità. Ottime difese della De Gennaro e con i muri gialloblu che frantumano in mille pezzi le aspirazioni delle padroni di casa (5 per la Adams e 4 per la Crisanti). Il parziale si chiude sul 15-25. Conegliano conduce ora per 0-2.

Le campionesse d’Italia riescono a trovare l’energia e la determinazione per iniziare la grande e difficile scalata verso lo spareggio. Si combatte punto a punto fino al 20-20 quando il Casalmaggiore gioca le sue carte vincenti: l’adrenalina alle stelle ed i servizi telecomandati della Piccinini. Sul 24-23 la Glass porge l’altra guancia e regala il punto decisivo alla avversarie che conquistano un equilibratissimo terzo parziale di gioco. Siamo sull’ 1-2.

Le Pantere sentono il colpo e si smarriscono. Casalmaggiore non si tira indietro e ne approfitta alla grande: 5-1, 12-6, 17-9, 25-13. Tutto da rifare per Conegliano, tutto è possibile per le padroni di casa: 2-2, lo spareggio partita è servito.

L’Imoco si scuote dal torpore del quarto parziale e piazza una serie di punti che mette le basi per la conquista dell’ultimo atto del confronto e, quindi, della partita: 4-8. Casalmaggiore cerca in ogni modo di recuperare lo svantaggio ma tutto è inutile. La Pantere non vogliono gettare alle ortiche questa bella opportunità. Il punteggio continua a premiare le gialloblu (7-10, 9-12, 10-14) e conducono le ospiti alla palla-partita. Stevanovic va largo. Finisce 2-3 per Conegliano. Gara e primato in classifica sono suoi. Ora due partite consecutive in casa per la grande gioia dei numerosissimi sostenitori delle Pantere. Ci sono da riscattare le due sconfitte esterne dell’andata contro Bolzano e Busto Arsizio.

shop now!

© Riproduzione riservata