Primo Piano

ESTERI. FRANCIA. AL PRIMO TURNO DELLE ELEZIONI LEGISLATIVE LA COALIZIONE “ENSEMBLE!”, CHE SOSTIENE IL PRESIDENTE EMMANUEL MACRON HA RAGGIUNTO IL 25,75% DEI VOTI RISPETTO AL 25,66% DELL’ALLEANZA DI SINISTRA “NUPES” DI JEAN-LUC MELENCHON, SOLO LO 0,09% DI VOTI IN PIÙ (CIRCA 21 MILA VOTI DI SCARTO)
ESTERI. FRANCIA. IL PRESIDENTE EMMANUEL MACRON: ” SIAMO ENTRATI IN UNA ECONOMIA DI GUERRA E DOVREMO DUNQUE ORGANIZZARCI IN MODO DA AFFRONTARE UN LUNGO PERIODO DI DIFFICOLTÀ. È CAMBIATO TUTTO. NON È PIÙ POSSIBILE VIVERE ALLO STESSO RITMO ED ALLA STESSO LIVELLO DI COME VIVEVAMO UN’ANNO FA.”
ESTERI. INVASIONE DELL’UCRAÌNA. NELLA SOLA REGIONE DI KIEV SONO STATI CONTEGGIATI 1500 CIVILI UCCISI DURANTE L’OCCUPAZIONE DELLE FORZE ARMATE RUSSE, DEI QUALI 1200 NON È STATO POSSIBILE RISALIRE ALLA LORO IDENTITÀ, 75% DI UOMINI, 2% DI BAMBINI, 23% DI DONNE
ESTERI. INVASIONE DELL’UCRAÌNA. IL CAPO DELLA POLIZIA NAZIONALE, IGOR KLYMENKO: “ABBIAMO APERTO UN PROCEDIMENTO PENALE PER LA MORTE DI 12 MILA PERSONE TROVATE SOPRATTUTTO NELLE FOSSE COMUNI, UN NUMERO ALTRETTANTO CONSISTENTE DI VITTIME RIGUARDA VITTIME SCOPERTE NELLE PROPRIE ABITAZIONI. SONO CIFRE DA AGGIORNARE DI CONTINUO A CAUSA DEI NUMEROSISSIMI CORPI CHE VENGONO INDIVIDUATI OGNI SETTIMANA NEI TERRITORI CHE SONO STATI INTERESSATI NEI MESI SCORSI DALL’OCCUPAZIONE DELL’ESERCITO RUSSO.”
ESTERI. ESTERI. INVASIONE DELL’UCRAÌNA. IL PRESIDENTE VOLODYMYR ZELENS’KYJ: “A SEVERODONETSK STIAMO COMBATTENDO LETTERALMENTE METRO PER METRO. IL SUOLO DEL TERRITORIO DI LUGANSK È INTRISO DEI SOLDATI DEL NOSTRO ESERCITO E DI QUELLO DEGLI INVASORI RUSSI. CHIEDO ANCORA UNA VOLTA L’INVIO DI MISSILI.”
Treviso City Web Radio

A Bolzano l’Imoco cede nel finale (3-2)

IMG_5344Bolzano. La neopromossa SudTirol Neruda Bolzano sconfigge Conegliano e si regala con merito una vittoria di prestigio. La partita della squadra di Mazzanti inizia male e finisce peggio con una vittoria mancata che lascia sul campo tanti interrogativi già emersi nella gara contro Casalmaggiore. Tanti colpi di scena ed emozioni a non finire durante due ore e mezza di gioco. Alla fine il risultato premia Bolzano, brava anche per aver annullato due palle partita alle più quotate avversarie nell’ultima frazione di gioco, quella del dentro o fuori. Nel prossimo turno le Pantere giocheranno ancora in trasferta per affrontare Busto Arsizio. Ecco un’ottima occasione per dimostrare che la sconfitta di mercoledì è stata solo un incidente di percorso senza conseguenze per la compagine trevigiana.

Il primo parziale inizia bene per le Pantere. Fino alla pausa tecnica (12-11) infatti tutto sembra procedere a dovere. Al rientro sul rettangolo rosa invece le cose cambiano e le ospiti perdono coesione nelle giocate mentre invece le padrone di casa prendono coraggio. La Martinez e la Mari trascinano Bolzano che realizza l’aggancio e poi spingono le compagne in un crescendo fino a due punti dalla conclusione della prima frazione di gioco (23- 19). L’Imoco non ci sta e riesce a pareggiare i conti (23-23). Nel tira e molla finale è la Martinez che decide per tutte. La SudTirol conquista la prima combattuta frazione di gioco (29-27).

Il secondo parziale è sempre targato Bolzano che continua a giocare bene mentre le coneglianesi fanno tanta fatica a contrastare con efficacia l’attacco altoatesino. In evidenza la Garzaro. Robinson e socie fanno del loro meglio per cambiare rotta ma senza ottenere grandi risultati. La poca lucidità ed i troppi errori delle Pantere spinge la Neruda Bolzano verso la conquista anche della seconda frazione di gioco (25-21). Per le ragazze di Mazzanti si mette proprio male: 2-0

Le Pantere però non mollano. La grande reazione delle ospiti è dietro l’angolo. Nel terzo capitolo dell’incontro Conegliano trova finalmente il giusto ritmo, tutto a vantaggio delle percentuali che tornano così di nuovo con il segno positivo per la squadra veneta. A metà frazione di gioco l’Imoco raccoglie quanto seminato (14-19). Adams, Ortolani ed Arrighetti mettono infine in cassaforte la conquista del parziale (16-25), primo passo per riaprire la gara.

Nella quarta frazione di gioco le Pantere riprendono con successo il cammino verso lo spareggio partita (4-8, 8-12). La coppia Ortolani-Easy fa il suo dovere, la Adams contribuisce alla causa comune con due efficaci punto battuta e la Arrighetti non lascia sole le compagne (10-17). Sul finire del parziale Bolzano torna però sotto (19-22) anche grazie agli errori delle venete. La Adams e la Robinson alla fine riescono comunque a mettere a posto le cose regalando parziale e spareggio partita alle compagne (24-25, 24-26).

L’ultimo decisivo capitolo dell’incontro è il più equilibrato di tutti. Si va avanti punto a punto (8-8, 9-10, 11-10). La tensione è alta e le squadre si braccano a vicenda. L’Imoco riesce a portarsi ad un passo dal successo (13-14). Bolzano annulla il primo punto partita. La Robinson rilancia per Conegliano (14-15). La domenicana Martinez dice però ancora di no (15-15). È il turno di Bolzano ma è Adams questa volta a dire che non se ne fa nulla (16-15, 16-16). Rosso alla Arrighetti ed è di nuovo tempo dei titoli di coda per Bolzano (17-16). Easy pareggia i conti (17-17). Alla fine è la Martinez, migliore giocatrice dell’incontro, a chiudere definitivamente la partita (19-17). Le Pantere tornano a casa con un solo punto ma visto come era iniziata la serata è meglio di niente. Domenica c’è la Yamamay per un immediato riscatto e per tornare di nuovo in vetta alla classifica.

shop now!

© Riproduzione riservata