Primo piano

COVID. L’RT A LIVELLO NAZIONALE SCENDE ALLO 0,98. PREOCCUPAZIONE PER LE TERAPIE INYENSIVE DI 14 REGIONI CHE SUPERANO LA SOGLIA CRITICA
CRONACA. INDAGATE QUATTRO PERSONE PER AVER INVIATO NUMEROSI MESSAGGI DI POSTA ELETTRONICA CON GRAVI MINACCE AL MINISTRO SPERANZA
CRONACA. PER IL CONSIGLIO DI STATO OBBLIGO DI MASCHERINA ANCHE PER I BAMBINI SOTTO I 12 ANNI
CRONACA. TELECAMERE NASCOSTE IMMORTALANO L’UFFICIALE DI MARINA BIOT MENTRE FOTOGRAFA LO SCHERMO DEL PROPRIO PC SUL QUALE COMPAIONO DOCUMENTI CLASSIFICATI
CRONACA. PAPA FRANCESCO IN VISITA DAI POVERI E DAI SENZA TETTO NELL’ATRIO DELL’AULA PAOLO VI MENTRE SONO SOTTOPOSTI ALL’IMMUNIZZAZIONE DA SARS-COV-2
ESTERI. IN BRASILE IN 24 ORE SONO STATI VACCINATI 1 MILIONE DI CITTADINI, TRA LA PRIMA E LA SECONDA DOSE 23 MILIONI
ESTERI. OPERATORI TURISTICI TURCHI ORGANIZZANO VIAGGI IN RUSSIA PROPONENDO UN PACCHETTO COMPLETO: VIAGGIO, VACCINAZIONE E VISITA DELLA CAPITALE RUSSA
ESTERI. PRESUNTI ABUSI SESSUALI ED ATTI DI BULLISMO DA PARTE DI DUE MEMBRI DELL’ORGANIZZAZIONE BENEFICA BRITANNICA OXFAM. SONO STATI SOSPESI DAL LORO INCARICO, SONO IN CORSO INDAGINI
VENETO. IL PRESIDENTE DELLA REGIONE DEL VENETO LUCA ZAIA: “DOPO PASQUA IL VENETO IN ZONA ARANCIONE”
VENETO. FINE DI UN INCUBO PER UN RISTORATORE DI VERONA INSERITO PER SBAGLIO NELLA LISTA NERA DEL TESORO DEGLI STATI UNITIA CAUSA DI UNO SCAMBIO DI IDENTITÀ, SI RITENEVA CHE FOSSE COINVOLTO IN UNA RETE CHE TENTAVA DI ELUDERE LE SANZIONI IMPOSTE DALL’EX PRESIDENTE AMERICANO DONALD TRUMP ALLA COMPAGNIA PETROLIFERA VENEZUELANA PETROLEOS
PROVINCIA. TUTTO PRONTO PER SABATO 03/04 PER LA VACCINAZIONE DI 4.278 NATI NEL 1935 DEL TERRITORIO DELLA MARCA, A CASTELFRANCO 419 CITTADINI VERRANNO IMMUNIZZATI DIRETTAMENTE IN AUTO
TREVISO. L’USL 2 HA COMUNICATO CHE SONO ARRIVATE NUOVE FORNITURE DI VACCINI, RIATTIVATO IL PORTALE PER LE PRENOTAZIONI NEL TREVIGIANO
Treviso City Web Radio

A Bolzano l’Imoco cede nel finale (3-2)

IMG_5344Bolzano. La neopromossa SudTirol Neruda Bolzano sconfigge Conegliano e si regala con merito una vittoria di prestigio. La partita della squadra di Mazzanti inizia male e finisce peggio con una vittoria mancata che lascia sul campo tanti interrogativi già emersi nella gara contro Casalmaggiore. Tanti colpi di scena ed emozioni a non finire durante due ore e mezza di gioco. Alla fine il risultato premia Bolzano, brava anche per aver annullato due palle partita alle più quotate avversarie nell’ultima frazione di gioco, quella del dentro o fuori. Nel prossimo turno le Pantere giocheranno ancora in trasferta per affrontare Busto Arsizio. Ecco un’ottima occasione per dimostrare che la sconfitta di mercoledì è stata solo un incidente di percorso senza conseguenze per la compagine trevigiana.

Il primo parziale inizia bene per le Pantere. Fino alla pausa tecnica (12-11) infatti tutto sembra procedere a dovere. Al rientro sul rettangolo rosa invece le cose cambiano e le ospiti perdono coesione nelle giocate mentre invece le padrone di casa prendono coraggio. La Martinez e la Mari trascinano Bolzano che realizza l’aggancio e poi spingono le compagne in un crescendo fino a due punti dalla conclusione della prima frazione di gioco (23- 19). L’Imoco non ci sta e riesce a pareggiare i conti (23-23). Nel tira e molla finale è la Martinez che decide per tutte. La SudTirol conquista la prima combattuta frazione di gioco (29-27).

Il secondo parziale è sempre targato Bolzano che continua a giocare bene mentre le coneglianesi fanno tanta fatica a contrastare con efficacia l’attacco altoatesino. In evidenza la Garzaro. Robinson e socie fanno del loro meglio per cambiare rotta ma senza ottenere grandi risultati. La poca lucidità ed i troppi errori delle Pantere spinge la Neruda Bolzano verso la conquista anche della seconda frazione di gioco (25-21). Per le ragazze di Mazzanti si mette proprio male: 2-0

Le Pantere però non mollano. La grande reazione delle ospiti è dietro l’angolo. Nel terzo capitolo dell’incontro Conegliano trova finalmente il giusto ritmo, tutto a vantaggio delle percentuali che tornano così di nuovo con il segno positivo per la squadra veneta. A metà frazione di gioco l’Imoco raccoglie quanto seminato (14-19). Adams, Ortolani ed Arrighetti mettono infine in cassaforte la conquista del parziale (16-25), primo passo per riaprire la gara.

Nella quarta frazione di gioco le Pantere riprendono con successo il cammino verso lo spareggio partita (4-8, 8-12). La coppia Ortolani-Easy fa il suo dovere, la Adams contribuisce alla causa comune con due efficaci punto battuta e la Arrighetti non lascia sole le compagne (10-17). Sul finire del parziale Bolzano torna però sotto (19-22) anche grazie agli errori delle venete. La Adams e la Robinson alla fine riescono comunque a mettere a posto le cose regalando parziale e spareggio partita alle compagne (24-25, 24-26).

L’ultimo decisivo capitolo dell’incontro è il più equilibrato di tutti. Si va avanti punto a punto (8-8, 9-10, 11-10). La tensione è alta e le squadre si braccano a vicenda. L’Imoco riesce a portarsi ad un passo dal successo (13-14). Bolzano annulla il primo punto partita. La Robinson rilancia per Conegliano (14-15). La domenicana Martinez dice però ancora di no (15-15). È il turno di Bolzano ma è Adams questa volta a dire che non se ne fa nulla (16-15, 16-16). Rosso alla Arrighetti ed è di nuovo tempo dei titoli di coda per Bolzano (17-16). Easy pareggia i conti (17-17). Alla fine è la Martinez, migliore giocatrice dell’incontro, a chiudere definitivamente la partita (19-17). Le Pantere tornano a casa con un solo punto ma visto come era iniziata la serata è meglio di niente. Domenica c’è la Yamamay per un immediato riscatto e per tornare di nuovo in vetta alla classifica.

shop now!

© Riproduzione riservata