Primo Piano

ESTERI. FRANCIA. AL PRIMO TURNO DELLE ELEZIONI LEGISLATIVE LA COALIZIONE “ENSEMBLE!”, CHE SOSTIENE IL PRESIDENTE EMMANUEL MACRON HA RAGGIUNTO IL 25,75% DEI VOTI RISPETTO AL 25,66% DELL’ALLEANZA DI SINISTRA “NUPES” DI JEAN-LUC MELENCHON, SOLO LO 0,09% DI VOTI IN PIÙ (CIRCA 21 MILA VOTI DI SCARTO)
ESTERI. FRANCIA. IL PRESIDENTE EMMANUEL MACRON: ” SIAMO ENTRATI IN UNA ECONOMIA DI GUERRA E DOVREMO DUNQUE ORGANIZZARCI IN MODO DA AFFRONTARE UN LUNGO PERIODO DI DIFFICOLTÀ. È CAMBIATO TUTTO. NON È PIÙ POSSIBILE VIVERE ALLO STESSO RITMO ED ALLA STESSO LIVELLO DI COME VIVEVAMO UN’ANNO FA.”
ESTERI. INVASIONE DELL’UCRAÌNA. NELLA SOLA REGIONE DI KIEV SONO STATI CONTEGGIATI 1500 CIVILI UCCISI DURANTE L’OCCUPAZIONE DELLE FORZE ARMATE RUSSE, DEI QUALI 1200 NON È STATO POSSIBILE RISALIRE ALLA LORO IDENTITÀ, 75% DI UOMINI, 2% DI BAMBINI, 23% DI DONNE
ESTERI. INVASIONE DELL’UCRAÌNA. IL CAPO DELLA POLIZIA NAZIONALE, IGOR KLYMENKO: “ABBIAMO APERTO UN PROCEDIMENTO PENALE PER LA MORTE DI 12 MILA PERSONE TROVATE SOPRATTUTTO NELLE FOSSE COMUNI, UN NUMERO ALTRETTANTO CONSISTENTE DI VITTIME RIGUARDA VITTIME SCOPERTE NELLE PROPRIE ABITAZIONI. SONO CIFRE DA AGGIORNARE DI CONTINUO A CAUSA DEI NUMEROSISSIMI CORPI CHE VENGONO INDIVIDUATI OGNI SETTIMANA NEI TERRITORI CHE SONO STATI INTERESSATI NEI MESI SCORSI DALL’OCCUPAZIONE DELL’ESERCITO RUSSO.”
ESTERI. ESTERI. INVASIONE DELL’UCRAÌNA. IL PRESIDENTE VOLODYMYR ZELENS’KYJ: “A SEVERODONETSK STIAMO COMBATTENDO LETTERALMENTE METRO PER METRO. IL SUOLO DEL TERRITORIO DI LUGANSK È INTRISO DEI SOLDATI DEL NOSTRO ESERCITO E DI QUELLO DEGLI INVASORI RUSSI. CHIEDO ANCORA UNA VOLTA L’INVIO DI MISSILI.”
Treviso City Web Radio

Un nuovo cofanetto di Neil Young per la sua “Official Bootleg Series”

Treviso. L’artista di origine canadese, in seguito naturalizzato staunitense, ha pubblicato un nuovo cofanetto di registrazioni dal vivo “pirata” che arricchisce la sua già corposa discografia. Un vero e proprio regalo agli appassionati della sua musica che è riuscita a passare indenne attraverso i decenni. Soprattutto rispetto alle effimere ed imbarazzanti mode del settore che i programmi televisivi ad esso dedicati sfornano oramai da circa vent’anni.

Lo scorso autunno l’artista, sfruttando il suo consistente archivio musicale, con la pubblicazione dello spettacolo del 4 dicembre 1970 presso il Carnege Hall di New York ha deciso di dare inizio ad un ulteriore progetto discografico. Dopo quello del 2006 e denominato “Official Performance Series”, è infatti iniziato un percorso aggiuntivo attraverso il quale proporre ai suoi fedelissimi estimatori un’altra serie di concerti dal vivo registrati durante la sua lunga carriera artistica.

La serie viene ora arricchita da tre nuovi concerti da solista registrati in tre diverse occasioni: “Dorothy Chandler Pavilion – 1971” (l’ultimo spettacolo della serie di esibizioni negli Stati Uniti), “Royce Hall -1971” (registrato il 30 gennaio all’Università UCLA di Los Angeles), “Citizen Kane Jr. Blues – The Bottom Line 1974″ (a New York).

© Riproduzione riservata