Primo piano

COVID. L’RT A LIVELLO NAZIONALE SCENDE ALLO 0,98. PREOCCUPAZIONE PER LE TERAPIE INYENSIVE DI 14 REGIONI CHE SUPERANO LA SOGLIA CRITICA
CRONACA. INDAGATE QUATTRO PERSONE PER AVER INVIATO NUMEROSI MESSAGGI DI POSTA ELETTRONICA CON GRAVI MINACCE AL MINISTRO SPERANZA
CRONACA. PER IL CONSIGLIO DI STATO OBBLIGO DI MASCHERINA ANCHE PER I BAMBINI SOTTO I 12 ANNI
CRONACA. TELECAMERE NASCOSTE IMMORTALANO L’UFFICIALE DI MARINA BIOT MENTRE FOTOGRAFA LO SCHERMO DEL PROPRIO PC SUL QUALE COMPAIONO DOCUMENTI CLASSIFICATI
CRONACA. PAPA FRANCESCO IN VISITA DAI POVERI E DAI SENZA TETTO NELL’ATRIO DELL’AULA PAOLO VI MENTRE SONO SOTTOPOSTI ALL’IMMUNIZZAZIONE DA SARS-COV-2
ESTERI. IN BRASILE IN 24 ORE SONO STATI VACCINATI 1 MILIONE DI CITTADINI, TRA LA PRIMA E LA SECONDA DOSE 23 MILIONI
ESTERI. OPERATORI TURISTICI TURCHI ORGANIZZANO VIAGGI IN RUSSIA PROPONENDO UN PACCHETTO COMPLETO: VIAGGIO, VACCINAZIONE E VISITA DELLA CAPITALE RUSSA
ESTERI. PRESUNTI ABUSI SESSUALI ED ATTI DI BULLISMO DA PARTE DI DUE MEMBRI DELL’ORGANIZZAZIONE BENEFICA BRITANNICA OXFAM. SONO STATI SOSPESI DAL LORO INCARICO, SONO IN CORSO INDAGINI
VENETO. IL PRESIDENTE DELLA REGIONE DEL VENETO LUCA ZAIA: “DOPO PASQUA IL VENETO IN ZONA ARANCIONE”
VENETO. FINE DI UN INCUBO PER UN RISTORATORE DI VERONA INSERITO PER SBAGLIO NELLA LISTA NERA DEL TESORO DEGLI STATI UNITIA CAUSA DI UNO SCAMBIO DI IDENTITÀ, SI RITENEVA CHE FOSSE COINVOLTO IN UNA RETE CHE TENTAVA DI ELUDERE LE SANZIONI IMPOSTE DALL’EX PRESIDENTE AMERICANO DONALD TRUMP ALLA COMPAGNIA PETROLIFERA VENEZUELANA PETROLEOS
PROVINCIA. TUTTO PRONTO PER SABATO 03/04 PER LA VACCINAZIONE DI 4.278 NATI NEL 1935 DEL TERRITORIO DELLA MARCA, A CASTELFRANCO 419 CITTADINI VERRANNO IMMUNIZZATI DIRETTAMENTE IN AUTO
TREVISO. L’USL 2 HA COMUNICATO CHE SONO ARRIVATE NUOVE FORNITURE DI VACCINI, RIATTIVATO IL PORTALE PER LE PRENOTAZIONI NEL TREVIGIANO
Treviso City Web Radio

La De’ Longhi torna ad Agrigento per Gara 3

IMG_4490

Villorba (Tv). Quando la voglia di farcela spinge una squadra a realizzare la grande impresa. Ecco in breve quanto si è meritatamente conquistata ieri la De’ Longhi superando l’Agrigento in un Palaverde in delirio. È stata una partita dura, maschia. Un’intensa gara tra due squadre che si sono affrontate senza risparmiarsi mai, senza indietreggiare di un millimetro davanti all’avversario.

Pronti e via ed ecco un Williams stellare che trascina i compagni nei primi minuti di gioco nei quali vengono realizzati parziali che fanno sognare: 4-0, 11-2, 13-2. Dura poco perché la Fortitudo non è venuta a Treviso per recitare il ruolo di comparsa. Grazie alle solite triple, cui i giocatori siciliani sono evidentemente abbonati, la squadra ospite riesce a recuperare e si conquista un recupero da capogiro: 16-2. E’ il sorpasso. Il primo quarto finisce così con Agrigento in vantaggio: 22-26.

La seconda frazione di gioco vede confermata la momentanea supremazia degli ospiti ma una mini rimonta di 9-0 permette ai trevigiani di rimettersi in sesto e pareggiare i conti con gli ospiti (28-28). Il Palaverde è una vera e propria bolgia. Rumore assordante ed i gladiatori della palla a spicchi che non si fanno complimenti. Insomma una partita da fase finale che regala emozioni a non finire. La sfida procede a sussulti per l’intensità delle difese che porta i giocatori a commettere molti falli. Le percentuali in attacco ritornano così alla normalità. La via del canestro non è più un percorso agevolato per nessuna delle due squadre. Nessuno riesce a scappare via ed il secondo quarto finisce sostanzialmente in equilibrio: 37-36.

Il terzo quarto conferma quanto accaduto nel primo tempo. Gioco molto fisico ed il canestro che si trova con sempre più difficoltà, una partita dunque che resta in bilico senza un vero dominatore. Deve essere la serata di Coron Williams perché riesce ancora a una volta ad indovinare due tiri da tre che permettono un salutare breve allungo per la De’ Longhi (48-43). Segue a ruota Pinton (51-48). Gli ospiti non demordono. Piazza e Williams riescono ad arginare lo scatto dei biancocelesti e recuperano gli strappi dei padroni di casa: 53-51, 55-55, 55-57.

Ecco l’ultimo quarto. La stagione in 10’. I due punti di svantaggio non fanno paura ai “Fioi” di Pillastrini che riprendono a lottare coma hanno fatto durante tutta la partita.  Si procede punto a punto. Al 33’ Coron Williams esalta ancora una volta il caldo pubblico del Palaverde con un’azione a tutto campo che regala alla De’ Longhi il +2 (59-57). Fantinelli poi ci mette del suo e così al 35’ siamo a +4 (65-61). A 3’40” dalla sirena di fine gara il vantaggio arriva a +8 che porta in visibilio i tifosi trevisani. Sembra finita ma non è così. Agrigento recupera. A 120” dal termine una tripla, ancora lui, di Coron Williams permette alla De’ Longhi di salvaguardare il piccolo tesoretto di punti che sono fondamentali per tenere a distanza gli ospiti che non mollano proprio la presa. Si arriva però finalmente al suono della sirena che significa vittoria di Treviso e Gara 3 in tasca.

Treviso ieri ha giocato alla pari con Agrigento, l’impresa non è quindi così impossibile come potrebbe far credere. Se la squadra trevigiana riuscirà a trovare la giusta strategia per rendere inoffensivi i “tiratori scelti” della Fortitudo forse la sfida resterà solo sulla carta difficilissima. Intanto godiamoci il grande risultato di ieri e buona pallacanestro a tutti!

DE’ LONGHI TVB – MONCADA AGRIGENTO 78-70

NOTE: pq 22-26, sq 37-36, tq 55-57. Tiri liberi: De’ Longhi 8/19, Moncada 17/25. Rimbalzi: De’ Longhi 10+25 (Fantinelli 2+10), Moncada 10+24 (Dudzinski 4+6). Assist: De’ Longhi 17 (Fantinelli 6), Moncada 9 (Piazza 7). Usc. 5 falli: Dudzinski al 38’09” (74-67). Spettatori: 4572.

shop now!

© Riproduzione riservata