Primo Piano

ESTERI. FRANCIA. AL PRIMO TURNO DELLE ELEZIONI LEGISLATIVE LA COALIZIONE “ENSEMBLE!”, CHE SOSTIENE IL PRESIDENTE EMMANUEL MACRON HA RAGGIUNTO IL 25,75% DEI VOTI RISPETTO AL 25,66% DELL’ALLEANZA DI SINISTRA “NUPES” DI JEAN-LUC MELENCHON, SOLO LO 0,09% DI VOTI IN PIÙ (CIRCA 21 MILA VOTI DI SCARTO)
ESTERI. FRANCIA. IL PRESIDENTE EMMANUEL MACRON: ” SIAMO ENTRATI IN UNA ECONOMIA DI GUERRA E DOVREMO DUNQUE ORGANIZZARCI IN MODO DA AFFRONTARE UN LUNGO PERIODO DI DIFFICOLTÀ. È CAMBIATO TUTTO. NON È PIÙ POSSIBILE VIVERE ALLO STESSO RITMO ED ALLA STESSO LIVELLO DI COME VIVEVAMO UN’ANNO FA.”
ESTERI. INVASIONE DELL’UCRAÌNA. NELLA SOLA REGIONE DI KIEV SONO STATI CONTEGGIATI 1500 CIVILI UCCISI DURANTE L’OCCUPAZIONE DELLE FORZE ARMATE RUSSE, DEI QUALI 1200 NON È STATO POSSIBILE RISALIRE ALLA LORO IDENTITÀ, 75% DI UOMINI, 2% DI BAMBINI, 23% DI DONNE
ESTERI. INVASIONE DELL’UCRAÌNA. IL CAPO DELLA POLIZIA NAZIONALE, IGOR KLYMENKO: “ABBIAMO APERTO UN PROCEDIMENTO PENALE PER LA MORTE DI 12 MILA PERSONE TROVATE SOPRATTUTTO NELLE FOSSE COMUNI, UN NUMERO ALTRETTANTO CONSISTENTE DI VITTIME RIGUARDA VITTIME SCOPERTE NELLE PROPRIE ABITAZIONI. SONO CIFRE DA AGGIORNARE DI CONTINUO A CAUSA DEI NUMEROSISSIMI CORPI CHE VENGONO INDIVIDUATI OGNI SETTIMANA NEI TERRITORI CHE SONO STATI INTERESSATI NEI MESI SCORSI DALL’OCCUPAZIONE DELL’ESERCITO RUSSO.”
ESTERI. ESTERI. INVASIONE DELL’UCRAÌNA. IL PRESIDENTE VOLODYMYR ZELENS’KYJ: “A SEVERODONETSK STIAMO COMBATTENDO LETTERALMENTE METRO PER METRO. IL SUOLO DEL TERRITORIO DI LUGANSK È INTRISO DEI SOLDATI DEL NOSTRO ESERCITO E DI QUELLO DEGLI INVASORI RUSSI. CHIEDO ANCORA UNA VOLTA L’INVIO DI MISSILI.”
Treviso City Web Radio

I Leoni beffati nel finale, gli Scarlets vincono a Monigo (20-22)

IMG_0138ben[1]Monigo (TV). Questa volta è stato un calcio di punizione subito a quattro minuti dal termine della gara a mandare in frantumi il sogno di arrestare finalmente l’emoragia di sconfitte dei veneti. La squadra di Casellato ha giocato bene rispondendo colpo su colpo agli attacchi degli ospiti gallesi ma l’impegno e la determinazione di voler cambiare finalmente una situazione molto difficile, che dura ormai da troppo tempo, non sono bastati. In una gara senza un vero padrone resta la soddisfazione del punto di bonus conquistato ma però anche l’amarezza per un successo che ancora non arriva.

La partita per i biancoverdi inizia come meglio non ci si poteva aspettare. Al 5’ Christie realizza una bella meta dopo un’azione corale ed Hayward completa l’opera con la conversione. Gli Scarlets non stanno però a guardare. Al 10’ risponde Allen che schiaccia l’ovale trascinandosi dietro tre malcapitati avversari. Thomas centra i pali per ristabilre così la parità. Una brutta touche dei biancoverdi al 25’ regala un momento magico ai gallesi che risalgono il campo grazie ad una serie di veloci fasi che culminano nella meta di Van der Merwe. Gli ospiti sono ora in vantaggio. I padroni di casa muovono bene la palla, la mischia risponde adeguatamente alla fisicità degli ospiti e si pianta a dovere sul terreno non regalando centimetri ai gallesi. È una Benetton in palla che fa sperare i tifosi. Al 34’ Hayward accorcia le distanze con una punizione frutto di un vantaggio per un’azione che aveva in realtà portato alla meta per i trevigiani ma il “TMO” nega la gioia al francese Montauriol. Si va negli spogliatoi con gli Scarlets in vantaggio 10-12.

La seconda frazione di gioco vede i biancoverdi confermare quanto di buono proposto nel primo tempo ma sono i gallesi al 50’ a piazzare per primi l’ovale in meta grazie ad Allen. I Leoni reagiscono subito grazie a Gori che s’invola tutto solo per la marcatura dopo una spettacolare corsa. Il secondo palo di Hayward non regala ai veneti il bottino pieno. I ragazzi di Casellato non mollano, vogliono la vittoria. Al 71’ da una bella rimessa in gioco prende avvio un’azione corale che vede come protagonisti Smylie, Hayward ed infine Christie che in tuffo schiaccia in meta. Ora il controsorpasso è servito. Al 76’ però arriva la doccia fredda. Il direttore di gara fischia un fuori gioco di McLean nonostante che il TMO faccia intravedere un tocco da parte di un giocatore degli Scarlets. Il gallese Shingler non si fa pregare e decide di andare per i pali. Arriva il fischio che chiude la contesa ed i Leoni rientrano malinconicamente negli spogliatoi con in tasca solo il sesto punto di bonus in nove gare.

Benetton Rugby:

15 Luke McLean, 14 Andrea Pratichetti, 13 Tommaso Iannone (46′ Enrico Bacchin), 12 Sam Christie, 11 Edoardo Gori, 10 Jayden Hayward, 9 Chris Smylie, 8 Dean Budd (17′ Marco Barbini)(46′ Marco Lazzaroni), 7 Alessandro Zanni ( c ), 6 Francesco Minto, 5 Jeff Montauriol (65’Tom Palmer), 4 Teofilo Paulo, 3 Rupert Harden (52′ Simone Ferrari), 2 Ornel Gega (56′ Santamaria), 1 Matteo Zanusso (48′ Alberto De Marchi). All. Umberto Casellato

Scarlets:

15 Steff Evans, 14 Michael Tagicakibau (56′  Steve Shingler) , 13 Regan King (63′ Gareth Owen), 12 Hadleigh Parkes, 11 DTH van der Merwe, 10 Aled Thomas, 9 Aled Davies (73′ Rhodri Williams), 8 Morgan Allen, 7 John Barclay ( c ), 6 Aaron Shingler (59′ Maselino Paulino), 5 Lewis Rawlins, 4 Jake Ball, 3 Samson Lee (59′ Rhodri Jones), 2 Emyr Phillips (65′ Kirby Myhill), 1 Rob Evans. All. Wayne Pivac

Marcatori: 5′ meta Christie tr. Hayward, 11′ meta Allen tr. Thomas, 27′ meta Van der Merwe, 34′ p. Hayward, 50′ meta Allen tr. Thomas, 58′ meta Gori, 72′ meta Christie, 76′ Shingler S.

shop now!

© Riproduzione riservata