Primo piano

COVID. 10.585 POSITIVI, 267 DECESSI, IL TASSO DI POSITIVITÀ RISALE DAL 2,9 AL 3,2%, PAZIENTI RICOVERATI IN TERAPIA INTENSIVA IN CALO
COVID. INIZIA NELLE ISOLE MINORI LA VACCINAZIONE DI MASSA. IL CTS:” ESTENDERE IL RICHIAMO A 42 GIORNI PER PFIZER E MODERNA.” GOVERNO:”NESSUNA FIALA IN FRIGO. IN DUE SETTIMANE CONCLUDEREMO QUELLA DELLE CATEGORIE FRAGILI.”
CRONACA. GIORNATA CONTRO LA PEDOFILIA, ALLARME ABUSI SUI MINORI IN RETE E NON DURANTE LA PANDEMIA
MONDO. AGGRAVAMENTO IN 5 ANNI DELL’EMERGENZA FAME NEL MONDO, 155 MILIONI DI PERSONE IN 55 PAESI SONO STATE INTERESSATE DAL GRAVE PROBLEMA, LE GUERRE E LA PANDEMIA LE DUE PRINCIPALI CAUSE
VENETO. IN 24 ORE 745 CONTAGI IN PIÙ, 12 I DECESSI. SOMMINISTRATE 41.688 DOSI
Treviso City Web Radio

Prova

Treviso. Molti Comuni trevigiani si trovano a dover fronteggiare un grave problema di gestione delle pratiche amministrative del settore dell’edilizia privata previste dalla normativa attualmente in vigore. Per questo motivo l’Associazione dei Comuni della Marca Trevigiana ha deciso nei giorni scorsi di inviare una lettera ai parlamentari veneti allo scopo di far emergere la complessità del problema, facendosi promotori  di modifiche per la sua semplificazione nelle procedure burocratiche che tanto danno stanno provocando ai loro uffici di competenza.

Secondo gli autori della missiva è molto grave che un provvedimento di tale importanza per l’economia del territorio ma, soprattutto, per il rilancio del settore edilizio, in particolare di quello ecosostenibile, possa causare dannosi  rallentamenti  all’attività istruttoria degli uffici tecnici responsabili delle pratiche amministrative. Ancora più controproducente per loro risulta essere la considerevole problematicità  della sua attuazione.

qqqqqqqqqqqqqqqqqqqqqqqq