Primo piano

COVID. L’RT A LIVELLO NAZIONALE SCENDE ALLO 0,98. PREOCCUPAZIONE PER LE TERAPIE INYENSIVE DI 14 REGIONI CHE SUPERANO LA SOGLIA CRITICA
CRONACA. INDAGATE QUATTRO PERSONE PER AVER INVIATO NUMEROSI MESSAGGI DI POSTA ELETTRONICA CON GRAVI MINACCE AL MINISTRO SPERANZA
CRONACA. PER IL CONSIGLIO DI STATO OBBLIGO DI MASCHERINA ANCHE PER I BAMBINI SOTTO I 12 ANNI
CRONACA. TELECAMERE NASCOSTE IMMORTALANO L’UFFICIALE DI MARINA BIOT MENTRE FOTOGRAFA LO SCHERMO DEL PROPRIO PC SUL QUALE COMPAIONO DOCUMENTI CLASSIFICATI
CRONACA. PAPA FRANCESCO IN VISITA DAI POVERI E DAI SENZA TETTO NELL’ATRIO DELL’AULA PAOLO VI MENTRE SONO SOTTOPOSTI ALL’IMMUNIZZAZIONE DA SARS-COV-2
ESTERI. IN BRASILE IN 24 ORE SONO STATI VACCINATI 1 MILIONE DI CITTADINI, TRA LA PRIMA E LA SECONDA DOSE 23 MILIONI
ESTERI. OPERATORI TURISTICI TURCHI ORGANIZZANO VIAGGI IN RUSSIA PROPONENDO UN PACCHETTO COMPLETO: VIAGGIO, VACCINAZIONE E VISITA DELLA CAPITALE RUSSA
ESTERI. PRESUNTI ABUSI SESSUALI ED ATTI DI BULLISMO DA PARTE DI DUE MEMBRI DELL’ORGANIZZAZIONE BENEFICA BRITANNICA OXFAM. SONO STATI SOSPESI DAL LORO INCARICO, SONO IN CORSO INDAGINI
VENETO. IL PRESIDENTE DELLA REGIONE DEL VENETO LUCA ZAIA: “DOPO PASQUA IL VENETO IN ZONA ARANCIONE”
VENETO. FINE DI UN INCUBO PER UN RISTORATORE DI VERONA INSERITO PER SBAGLIO NELLA LISTA NERA DEL TESORO DEGLI STATI UNITIA CAUSA DI UNO SCAMBIO DI IDENTITÀ, SI RITENEVA CHE FOSSE COINVOLTO IN UNA RETE CHE TENTAVA DI ELUDERE LE SANZIONI IMPOSTE DALL’EX PRESIDENTE AMERICANO DONALD TRUMP ALLA COMPAGNIA PETROLIFERA VENEZUELANA PETROLEOS
PROVINCIA. TUTTO PRONTO PER SABATO 03/04 PER LA VACCINAZIONE DI 4.278 NATI NEL 1935 DEL TERRITORIO DELLA MARCA, A CASTELFRANCO 419 CITTADINI VERRANNO IMMUNIZZATI DIRETTAMENTE IN AUTO
TREVISO. L’USL 2 HA COMUNICATO CHE SONO ARRIVATE NUOVE FORNITURE DI VACCINI, RIATTIVATO IL PORTALE PER LE PRENOTAZIONI NEL TREVIGIANO
Treviso City Web Radio

Il “Ritratto di frate domenicano” del Museo di Santa Caterina all’Esposizione di Milano

Ritratto_del_frate_guardiano_del_convento_di_san_Zanipolo[1] Treviso. Vittorio Sgarbi ha chiesto al Comune del capoluogo della Marca il capolavoro dell’artista veneziano per la mostra “Il Tesoro d’Italia” che sarà allestita dal 01/05 al 31/10/2015 all’esposizione universale del capoluogo lombardo.

Occasione importante e di grande visibilità per la città, oltre che per il patrimonio artistico presente nel nostro territorio. Grande soddisfazione e grande motivo d’orgoglio dunque per la nostra comunità nel vedere inserito nel catalogo della mostra curata dal noto critico d’arte anche l’opera dell’artista che mosse i suoi primi passi proprio a Treviso.

La nostra città farà così bella mostra di sé grazie a questa prestigiosa testimonianza artistica in un contesto che occorre sfruttare al massimo in termini di visibilità per la promozione turistica della nostra bella città. È stato infatti calcolato che il numero dei visitatori giornalieri all’Esposizione potrà aggirarsi attorno alle dieci mila presenze. Un numero decisamente allettante per chiunque volesse trarne beneficio in termini di ritorno d’immagine. Quale migliore occasione dunque se non un evento nel quale si potranno ammirare decine e decine di tesori artistici invidiati da tutto il mondo per far conoscere Treviso?

Oltre al ritratto che presto raggiungerà Milano non vanno però dimenticate altre bellissime opere dell’artista presenti nella nostra provincia. La Pala della Chiesa di Santa Cristina a Quinto e quella del Duomo di Asolo sono due capolavori che si trovano a due passi da casa e che nel 2010, in occasione della mostra dedicata al Lotto ed allestita alle Scuderie del Quirinale di Roma, insieme al ritratto del frate, hanno conquistato ed affascinato migliaia di visitatori.

Il “Ritratto di frate domenicano” fu realizzato a Venezia per il Convento dei santi Giovanni e Paolo ed è uno degli esempi più sublimi della ritrattistica rinascimentale. Ne è convinto Antonio Bigolin che realizzò il restauro dell’opera proprio in occasione della mostra evento del 2010 dedicata all’artista.

Prima del trasferimento del quadro verranno organizzati manifestazioni per festeggiarne la partenza e per informare i trevigiani della presenza nel Museo Civico di Santa Caterina di Treviso di un tesoro d’inestimabile valore artistico.

shop now!

© Riproduzione riservata