Primo Piano

ESTERI. FRANCIA. AL PRIMO TURNO DELLE ELEZIONI LEGISLATIVE LA COALIZIONE “ENSEMBLE!”, CHE SOSTIENE IL PRESIDENTE EMMANUEL MACRON HA RAGGIUNTO IL 25,75% DEI VOTI RISPETTO AL 25,66% DELL’ALLEANZA DI SINISTRA “NUPES” DI JEAN-LUC MELENCHON, SOLO LO 0,09% DI VOTI IN PIÙ (CIRCA 21 MILA VOTI DI SCARTO)
ESTERI. FRANCIA. IL PRESIDENTE EMMANUEL MACRON: ” SIAMO ENTRATI IN UNA ECONOMIA DI GUERRA E DOVREMO DUNQUE ORGANIZZARCI IN MODO DA AFFRONTARE UN LUNGO PERIODO DI DIFFICOLTÀ. È CAMBIATO TUTTO. NON È PIÙ POSSIBILE VIVERE ALLO STESSO RITMO ED ALLA STESSO LIVELLO DI COME VIVEVAMO UN’ANNO FA.”
ESTERI. INVASIONE DELL’UCRAÌNA. NELLA SOLA REGIONE DI KIEV SONO STATI CONTEGGIATI 1500 CIVILI UCCISI DURANTE L’OCCUPAZIONE DELLE FORZE ARMATE RUSSE, DEI QUALI 1200 NON È STATO POSSIBILE RISALIRE ALLA LORO IDENTITÀ, 75% DI UOMINI, 2% DI BAMBINI, 23% DI DONNE
ESTERI. INVASIONE DELL’UCRAÌNA. IL CAPO DELLA POLIZIA NAZIONALE, IGOR KLYMENKO: “ABBIAMO APERTO UN PROCEDIMENTO PENALE PER LA MORTE DI 12 MILA PERSONE TROVATE SOPRATTUTTO NELLE FOSSE COMUNI, UN NUMERO ALTRETTANTO CONSISTENTE DI VITTIME RIGUARDA VITTIME SCOPERTE NELLE PROPRIE ABITAZIONI. SONO CIFRE DA AGGIORNARE DI CONTINUO A CAUSA DEI NUMEROSISSIMI CORPI CHE VENGONO INDIVIDUATI OGNI SETTIMANA NEI TERRITORI CHE SONO STATI INTERESSATI NEI MESI SCORSI DALL’OCCUPAZIONE DELL’ESERCITO RUSSO.”
ESTERI. ESTERI. INVASIONE DELL’UCRAÌNA. IL PRESIDENTE VOLODYMYR ZELENS’KYJ: “A SEVERODONETSK STIAMO COMBATTENDO LETTERALMENTE METRO PER METRO. IL SUOLO DEL TERRITORIO DI LUGANSK È INTRISO DEI SOLDATI DEL NOSTRO ESERCITO E DI QUELLO DEGLI INVASORI RUSSI. CHIEDO ANCORA UNA VOLTA L’INVIO DI MISSILI.”
Treviso City Web Radio

La Mostra del Carpaccio continua a battere ogni primato di affluenza

benedetto-carpaccio-madonna-col-mabino[1]Conegliano. Dopo il recente periodo pasquale che ha visto Palazzo Sarcinelli invaso da una pacifica fiumana di visitatori, il momento magico della mostra dedicata all’illustre artista veneziano non cessa di riempire di soddisfazione chi ha scommesso su questo grande evento. Non solo. Il forte aumento di turisti che sono giunti nella bella cittadina di Conegliano durante il ponte pasquale, e che ha reso felici ristoratori ed albergatori, è riuscito a fare da cassa di risonanza all’evento stesso che in questi giorni gode ancora di ottima salute.

Il Comune ed i finanziatori gongolano per i numeri di biglietti venduti. Il settore del commercio e della ristorazione ancora di più. Per alcuni sembra essere tornati agli anni settanta quando le persone attendevano il fine settimana per godersi il tempo libero riempendo ristoranti e luoghi di svago, magari facendo la fila per visitare una mostra di prestigio come quella di oggi del Carpaccio a Conegliano.

“Mai vista tanta gente così” confessa una nota ristoratrice del luogo. ”In questi ultimi dieci anni faccio fatica a ricordare momenti in cui si è visto un afflusso di turisti così costante e numeroso. È innegabile che quest’anno ci sia più movimento. Non ci sono le folle della mostra del Cima ma quella del Carpaccio si difende molto bene e ci dà proprio una mano.”

Da registrare poi il crescente interesse che il castello di Conegliano suscita ai visitatori. Questo molto probabilmente grazie ad una felice intuizione di chi ha organizzato l’evento. Il segreto? Probabilmente è racchiuso nell’ultimo pannello della mostra. Una mappa di 19 siti presenti nel territorio coneglianese in cui è possibile continuare a vivere la magica atmosfera della mostra del Carpaccio. Usciti da Palazzo Sarcinelli i turisti non rischiano dunque di non sapere cosa fare. Sanno che c’è molto ancora da scoprire passeggiando per le belle vie di Conegliano.

Sindaco Floriano Zambon:”Vedere al castello un gruppo di turisti americani tutti con la borsetta del negozio della mostra del Carpaccio è stato motivo di grande soddisfazione. Significa che l’indotto funziona.”

shop now!

© Riproduzione riservata