Primo piano

COVID. L’RT A LIVELLO NAZIONALE SCENDE ALLO 0,98. PREOCCUPAZIONE PER LE TERAPIE INYENSIVE DI 14 REGIONI CHE SUPERANO LA SOGLIA CRITICA
CRONACA. INDAGATE QUATTRO PERSONE PER AVER INVIATO NUMEROSI MESSAGGI DI POSTA ELETTRONICA CON GRAVI MINACCE AL MINISTRO SPERANZA
CRONACA. PER IL CONSIGLIO DI STATO OBBLIGO DI MASCHERINA ANCHE PER I BAMBINI SOTTO I 12 ANNI
CRONACA. TELECAMERE NASCOSTE IMMORTALANO L’UFFICIALE DI MARINA BIOT MENTRE FOTOGRAFA LO SCHERMO DEL PROPRIO PC SUL QUALE COMPAIONO DOCUMENTI CLASSIFICATI
CRONACA. PAPA FRANCESCO IN VISITA DAI POVERI E DAI SENZA TETTO NELL’ATRIO DELL’AULA PAOLO VI MENTRE SONO SOTTOPOSTI ALL’IMMUNIZZAZIONE DA SARS-COV-2
ESTERI. IN BRASILE IN 24 ORE SONO STATI VACCINATI 1 MILIONE DI CITTADINI, TRA LA PRIMA E LA SECONDA DOSE 23 MILIONI
ESTERI. OPERATORI TURISTICI TURCHI ORGANIZZANO VIAGGI IN RUSSIA PROPONENDO UN PACCHETTO COMPLETO: VIAGGIO, VACCINAZIONE E VISITA DELLA CAPITALE RUSSA
ESTERI. PRESUNTI ABUSI SESSUALI ED ATTI DI BULLISMO DA PARTE DI DUE MEMBRI DELL’ORGANIZZAZIONE BENEFICA BRITANNICA OXFAM. SONO STATI SOSPESI DAL LORO INCARICO, SONO IN CORSO INDAGINI
VENETO. IL PRESIDENTE DELLA REGIONE DEL VENETO LUCA ZAIA: “DOPO PASQUA IL VENETO IN ZONA ARANCIONE”
VENETO. FINE DI UN INCUBO PER UN RISTORATORE DI VERONA INSERITO PER SBAGLIO NELLA LISTA NERA DEL TESORO DEGLI STATI UNITIA CAUSA DI UNO SCAMBIO DI IDENTITÀ, SI RITENEVA CHE FOSSE COINVOLTO IN UNA RETE CHE TENTAVA DI ELUDERE LE SANZIONI IMPOSTE DALL’EX PRESIDENTE AMERICANO DONALD TRUMP ALLA COMPAGNIA PETROLIFERA VENEZUELANA PETROLEOS
PROVINCIA. TUTTO PRONTO PER SABATO 03/04 PER LA VACCINAZIONE DI 4.278 NATI NEL 1935 DEL TERRITORIO DELLA MARCA, A CASTELFRANCO 419 CITTADINI VERRANNO IMMUNIZZATI DIRETTAMENTE IN AUTO
TREVISO. L’USL 2 HA COMUNICATO CHE SONO ARRIVATE NUOVE FORNITURE DI VACCINI, RIATTIVATO IL PORTALE PER LE PRENOTAZIONI NEL TREVIGIANO
Treviso City Web Radio

Le Pantere si regalano le semifinali scudetto

IMG_4913 Modena. Statistiche, percentuali in attacco, muri punto, strategie di gioco ma se manca il cuore sono e restano solo dati. Numeri su un pezzo di carta che possono giustificare una sconfitta, spiegare una vittoria ma non certamente un’inaspettata metamorfosi che si è materializzata ieri al PalaPanini di Modena.

Le ragazze di Chiappini hanno dimostrato con i fatti che nulla è impossibile anche quando tutto sembra remare contro e le imperfezioni condizionano da tempo un gruppo costruito per vincere.

Ed è proprio questo che è accaduto nella bellissima, intensa ed emozionante scalata verso la vittoria. Le affascinanti amazzoni dell’Imoco regalano una sorpresa pasquale, consegnata in leggero ritardo, ma comunque molto gradita. Un successo che fa morale e stimola ora le ragazze ad osare ancora di più.

Il primo parziale perso dalle coneglianesi a causa soprattutto di alcuni errori nei momenti chiave della frazioni di gioco fa capire che ci sarà da soffrire. Pur ammirando alcune loro splendide difese, con qualche recupero da applausi, il primo capitolo di questo romanzo sportivo in rosa è tutto della Liu Jo. (25-21).

Il secondo capitolo dell’incontro vede un inizio targato Imoco che promette bene. Poi, arrivati sul 11-14, di nuovo quel buio agonistico che spesso ha condizionato le gare delle coneglianesi. Da quel momento le venete faticano a prendere le misure alle avversarie. L’orgoglio della Ozsoy trascina le compagne ed il recupero lentamente via via si materializza. Si arriva così al 23 pari targato Fiorin e poi il 23-24 firmato sempre dalla Ozsoy. Il successo viene infine conquistato dalle Pantere grazie ad un errore della Fabris (23-25).

La terza frazione di gioco si caratterizza per la fiera degli errori da parte di entrambe le squadre. Sbaglia di più Modena e Conegliano ne approfitta: 13-19, 13-21, ed il 17-25 che premia le ospiti. Imoco è ora in vantaggio per 2-1.

L’inizio del quarto parziale è targato sempre Conegliano (5-9). La Liu Jo però non molla e si arriva così sull’undici pari. Le modenesi piazzano poi una serie di punti che complicano le cose alle Pantere (17-14, 18-15, 23-19). Grazie alla vicentina Nicoletti ed ai suoi micidiali punti in battuta si arriva ad un passo dalla Liu Jo (23-22). I tifosi NPU sognano e sperano ma la modenese Piccinini frantuma in mille pezzi il tentativo di ribaltare la situazione. Il 25-23 è firmato dalla Ozsoy che sbaglia e regala lo spareggio partita alla Liu Jo.

L’ultimo capitolo dell’incontro inizia malissimo per Conegliano. Arriva presto un 4-0 che fa tremare i polsi. La fuga viene bloccata dall’onnipresente Ozsoy. Le Pantere piano piano si riprendono (5-5) e lentamente procedono verso la conquista del parziale decisivo (8-8, 8-12, 11-13, 12-13, 12-14, 13-14). Da una murata alla Piccinini arriva il momento magico che tutti gli atleti sognano, ovvero firmare il punto del successo finale di una sfida tanto emozionante e coinvolgente come quella di questa sera. È la piccola-grande vicentina Nicoletti a realizzarlo ed è festa grande sul campo e sugli spalti. L’Imoco batte Modena e va in semifinale.

Alessandro Chiappini, Imoco Volley:”Siamo felicissimi. Un grande successo di squadra. Sono contentissimo per le ragazze e per la società. È stata una gara difficilissima ma devo dire veramente brave alle giocatrici, a tutte, perché non hanno mollato mai e volevano vincere a tutti i costi.”

LIU JO MODENA – IMOCO VOLLEY CONEGLIANO 2-3 (25-21,23-25,18-25,25-23,13-15)

shop now!

© Riproduzione riservata