Primo Piano

ESTERI. FRANCIA. AL PRIMO TURNO DELLE ELEZIONI LEGISLATIVE LA COALIZIONE “ENSEMBLE!”, CHE SOSTIENE IL PRESIDENTE EMMANUEL MACRON HA RAGGIUNTO IL 25,75% DEI VOTI RISPETTO AL 25,66% DELL’ALLEANZA DI SINISTRA “NUPES” DI JEAN-LUC MELENCHON, SOLO LO 0,09% DI VOTI IN PIÙ (CIRCA 21 MILA VOTI DI SCARTO)
ESTERI. FRANCIA. IL PRESIDENTE EMMANUEL MACRON: ” SIAMO ENTRATI IN UNA ECONOMIA DI GUERRA E DOVREMO DUNQUE ORGANIZZARCI IN MODO DA AFFRONTARE UN LUNGO PERIODO DI DIFFICOLTÀ. È CAMBIATO TUTTO. NON È PIÙ POSSIBILE VIVERE ALLO STESSO RITMO ED ALLA STESSO LIVELLO DI COME VIVEVAMO UN’ANNO FA.”
ESTERI. INVASIONE DELL’UCRAÌNA. NELLA SOLA REGIONE DI KIEV SONO STATI CONTEGGIATI 1500 CIVILI UCCISI DURANTE L’OCCUPAZIONE DELLE FORZE ARMATE RUSSE, DEI QUALI 1200 NON È STATO POSSIBILE RISALIRE ALLA LORO IDENTITÀ, 75% DI UOMINI, 2% DI BAMBINI, 23% DI DONNE
ESTERI. INVASIONE DELL’UCRAÌNA. IL CAPO DELLA POLIZIA NAZIONALE, IGOR KLYMENKO: “ABBIAMO APERTO UN PROCEDIMENTO PENALE PER LA MORTE DI 12 MILA PERSONE TROVATE SOPRATTUTTO NELLE FOSSE COMUNI, UN NUMERO ALTRETTANTO CONSISTENTE DI VITTIME RIGUARDA VITTIME SCOPERTE NELLE PROPRIE ABITAZIONI. SONO CIFRE DA AGGIORNARE DI CONTINUO A CAUSA DEI NUMEROSISSIMI CORPI CHE VENGONO INDIVIDUATI OGNI SETTIMANA NEI TERRITORI CHE SONO STATI INTERESSATI NEI MESI SCORSI DALL’OCCUPAZIONE DELL’ESERCITO RUSSO.”
ESTERI. ESTERI. INVASIONE DELL’UCRAÌNA. IL PRESIDENTE VOLODYMYR ZELENS’KYJ: “A SEVERODONETSK STIAMO COMBATTENDO LETTERALMENTE METRO PER METRO. IL SUOLO DEL TERRITORIO DI LUGANSK È INTRISO DEI SOLDATI DEL NOSTRO ESERCITO E DI QUELLO DEGLI INVASORI RUSSI. CHIEDO ANCORA UNA VOLTA L’INVIO DI MISSILI.”
Treviso City Web Radio

Ca’dei Carraresi, la nuova casa di El Greco

P1050590Treviso. Ci siamo. Mancano poche ore all’apertura del grande evento che vedrà il capoluogo della Marca trasformarsi in una immaginaria calamita per gli amanti nazionali ed internazionali delle opere dell’artista cretese. In arrivo tele mai viste che, gli organizzatori ne sono certi, renderanno ancora più coinvolgente la visita della mostra allestita nella suggestiva sede espositiva di Ca’ dei Carraresi. Dal 24 ottobre 2015 fino al 10 aprile 2016 “El Greco in Italia, metamorfosi di un genio” sarà l’avvenimento culturale che tutti si augurano possa rappresentare l’inizio di una nuova e felice fase del turismo culturale che a Treviso negli ultimi anni ha malinconicamente segnato il passo.

Le trenta opere di Domenikos Theotokopoulos, detto El Greco, alcune di esse mai concesse in prestito dai proprietari, rappresentano il giusto coronamento di un ciclo di mostre dedicate al maestro per celebrare il quarto centenario della sua morte. L’anno scorso Grecia e Spagna, ora finalmente Treviso. Quattro sezioni accompagneranno il visitatore in un percorso espositivo che lo condurrà nelle varie tappe italiane che El Greco si concesse nel periodo della sua permanenza in Italia (1567- 1576) per  giungere poi ad artisti del ‘900 che subirono l’influenza della sua arte. Uno straordinario viaggio nel tempo dominato dai colori e dalle intuizioni artistiche di maestri che hanno contribuito con le loro opere a scrivere pagine indimenticabili della universale Storia dell’Arte.

Il San Demetrio (ante 1567), il Trittico di Modena (1567-1568 c.a), l’adorazione dei Pastori ( 1568- 1569 c.a) sono alcune delle opere che, insieme ai quadri di maestri cronologicamente più recenti, offriranno  agli amanti dell’arte  una suggestiva e coinvolgente alleanza artistica e culturale che gli consentirà di viaggiare con le proprie emozioni oltre il tempo ed aldilà dei confini artistici dei capolavori esposti.

shop now!

© Riproduzione riservata