Primo piano

COVID. ALLARME IN GRAN BRETAGNA. GRANDE PREOCCUPAZIONE DELL’AUTORITÀ BRITANNICHE PER LA VARIANTE DELTA LA CUI TRASMISSIBILITÀ SUPERA IL 60%
COVID. LA 18ENNE CAMILLA CANEPA, DECEDUTA DOPO ESSERE STATA VACCINATA CON ASTRAZENECA, SOFFRIVA DI UNA MALATTIA AUTOIMMUNE. S’INDAGA SE NELLA CARTELLA CLINICA DELLA RAGAZZA SIANO STATE CORRETTAMENTE EVIDENZIATE LE PATOLOGIE DI CUI SOFFRIVA
COVID. DAL PROSSIMO LUNEDÌ 40,5 MILIONI DI ITALIANI SI TROVERANNO IN ZONA BIANCA. INDICE RT STABILE A 0.68.
ESTERI. PRIMO VERTICE DEL G7 DALL’INIZIO DELLA PANDEMIA. IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DRAGHI SARÀ IL RELATORE PRINCIPALE NEL CORSO DELLA SESSIONE SULLA RIPRESA ECONOMICA
ESTERI. ALLARME DELLE NAZIONI UNITE PER LA SITUAZIONE IN ETIOPIA. NEL TIGRAY OLTRE 350.000 PERSONE ALLA FAME
SALUTE. CON IL LAVORO DA CASA IL CO2 IN ITALIA SI RIDURREBBE COME 60 MILIONI DI VOLI LONDRA-BERLINO IN MENO
CRONACA. IL CUGINO DI SAMAN SI AVVALE DELLA FACOLTÀ DI NON RISPONDERE E NEGA IL SUO COINVOLGIMENTO NELLA SCOMPARSA DELLA RAGAZZA PAKISTANA
COVID. PER GLI ULTRASESSANTENNI CHE NELLA PRIMA DOSE HANNO RICEVUTO L’ASTRAZENECA IL RICHIAMO SARÀ EFFETTUATO CON PFIZER OPPURE MODERNA
Treviso City Web Radio

Tutti vogliono scoprire i segreti della Treviso sotterranea

treviso_sotterranea_2[1]Treviso. Forte crescita di richieste per visitare i cunicoli delle mura del capoluogo della Marca. La convenzione siglata tra il Comune e l’Associazione Treviso Sotterranea, in collaborazione con il Gruppo Grotte Treviso, lo scorso 28 settembre, che rende fruibili al pubblico alcuni settori della struttura muraria, ha di fatto aperto una nuova era per il turismo culturale della città. I primi segnali positivi di questa bella intuizione sta proprio nell’impennata delle richieste di chi, stimolato dall’offerta, desidera visitare le porte ed i bastioni delle mura cittadine.

Negli anni scorsi solo pochi privilegiati erano riusciti a scoprire con i propri occhi ciò che un tempo sembrava fosse solo una leggenda metropolitana. Stanze, cunicoli, rifugi delle mura cinquecentesche ripulite e rimesse a nuovo dall’Associazione Treviso Sotterranea costituiscono ora un percorso turistico che dal 24 ottobre tutti potranno usufruire .

“Ci teniamo molto a questo progetto- dichiara Aldo Pellegrino, Responsabile Distrettuale- è stato e sarà ancora un lungo lavoro. Ci mettiamo tanta passione. È un risultato che ci gratifica molto e che viene da molto, molto lontano, almeno un trentina d’anni. Presto le nostre ricerche e gi itinerari saranno inserite in un applicazione per smartphone.”

Per informazioni http://www.trevisosotterranea.it/

shop now!

© Riproduzione riservata