Primo piano

COVID. ALLARME IN GRAN BRETAGNA. GRANDE PREOCCUPAZIONE DELL’AUTORITÀ BRITANNICHE PER LA VARIANTE DELTA LA CUI TRASMISSIBILITÀ SUPERA IL 60%
COVID. LA 18ENNE CAMILLA CANEPA, DECEDUTA DOPO ESSERE STATA VACCINATA CON ASTRAZENECA, SOFFRIVA DI UNA MALATTIA AUTOIMMUNE. S’INDAGA SE NELLA CARTELLA CLINICA DELLA RAGAZZA SIANO STATE CORRETTAMENTE EVIDENZIATE LE PATOLOGIE DI CUI SOFFRIVA
COVID. DAL PROSSIMO LUNEDÌ 40,5 MILIONI DI ITALIANI SI TROVERANNO IN ZONA BIANCA. INDICE RT STABILE A 0.68.
ESTERI. PRIMO VERTICE DEL G7 DALL’INIZIO DELLA PANDEMIA. IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DRAGHI SARÀ IL RELATORE PRINCIPALE NEL CORSO DELLA SESSIONE SULLA RIPRESA ECONOMICA
ESTERI. ALLARME DELLE NAZIONI UNITE PER LA SITUAZIONE IN ETIOPIA. NEL TIGRAY OLTRE 350.000 PERSONE ALLA FAME
SALUTE. CON IL LAVORO DA CASA IL CO2 IN ITALIA SI RIDURREBBE COME 60 MILIONI DI VOLI LONDRA-BERLINO IN MENO
CRONACA. IL CUGINO DI SAMAN SI AVVALE DELLA FACOLTÀ DI NON RISPONDERE E NEGA IL SUO COINVOLGIMENTO NELLA SCOMPARSA DELLA RAGAZZA PAKISTANA
COVID. PER GLI ULTRASESSANTENNI CHE NELLA PRIMA DOSE HANNO RICEVUTO L’ASTRAZENECA IL RICHIAMO SARÀ EFFETTUATO CON PFIZER OPPURE MODERNA
Treviso City Web Radio

Forse di nuovo bachi da seta 100% trevigiani

baco-da-seta-4-300x204[1] Treviso. Gli agricoltori della Marca pronti a riprendere la produzione della bachicoltura nel nostro territorio. In questo periodo la Coldiretti di Treviso insieme ai suoi associati stanno valutando l’ipotesi di costituire un’associazione per rilanciare la produzione sfruttando le opportunità collegate alle misure agro-climatiche del Piano di Sviluppo Rurale.

Walter Feltrin, presidente di Coldiretti di Treviso:” Siamo la provincia che in passato è stata capofila sia nell’allevamento di bachi che nella produzione di bozzoli destinata alle numerose filande disseminate nel territorio. Dopo una pausa durata più di trent’anni ora può ritornare in auge, non solo come recupero di architettura industriale, ma per un vero e proprio interesse da parte degli imprenditori del tessile sempre più orientati alla qualità autoctona anziché alla lavorazione di tessuti d’importazione.”

shop now!

© Riproduzione riservata