Primo Piano

ESTERI. FRANCIA. AL PRIMO TURNO DELLE ELEZIONI LEGISLATIVE LA COALIZIONE “ENSEMBLE!”, CHE SOSTIENE IL PRESIDENTE EMMANUEL MACRON HA RAGGIUNTO IL 25,75% DEI VOTI RISPETTO AL 25,66% DELL’ALLEANZA DI SINISTRA “NUPES” DI JEAN-LUC MELENCHON, SOLO LO 0,09% DI VOTI IN PIÙ (CIRCA 21 MILA VOTI DI SCARTO)
ESTERI. FRANCIA. IL PRESIDENTE EMMANUEL MACRON: ” SIAMO ENTRATI IN UNA ECONOMIA DI GUERRA E DOVREMO DUNQUE ORGANIZZARCI IN MODO DA AFFRONTARE UN LUNGO PERIODO DI DIFFICOLTÀ. È CAMBIATO TUTTO. NON È PIÙ POSSIBILE VIVERE ALLO STESSO RITMO ED ALLA STESSO LIVELLO DI COME VIVEVAMO UN’ANNO FA.”
ESTERI. INVASIONE DELL’UCRAÌNA. NELLA SOLA REGIONE DI KIEV SONO STATI CONTEGGIATI 1500 CIVILI UCCISI DURANTE L’OCCUPAZIONE DELLE FORZE ARMATE RUSSE, DEI QUALI 1200 NON È STATO POSSIBILE RISALIRE ALLA LORO IDENTITÀ, 75% DI UOMINI, 2% DI BAMBINI, 23% DI DONNE
ESTERI. INVASIONE DELL’UCRAÌNA. IL CAPO DELLA POLIZIA NAZIONALE, IGOR KLYMENKO: “ABBIAMO APERTO UN PROCEDIMENTO PENALE PER LA MORTE DI 12 MILA PERSONE TROVATE SOPRATTUTTO NELLE FOSSE COMUNI, UN NUMERO ALTRETTANTO CONSISTENTE DI VITTIME RIGUARDA VITTIME SCOPERTE NELLE PROPRIE ABITAZIONI. SONO CIFRE DA AGGIORNARE DI CONTINUO A CAUSA DEI NUMEROSISSIMI CORPI CHE VENGONO INDIVIDUATI OGNI SETTIMANA NEI TERRITORI CHE SONO STATI INTERESSATI NEI MESI SCORSI DALL’OCCUPAZIONE DELL’ESERCITO RUSSO.”
ESTERI. ESTERI. INVASIONE DELL’UCRAÌNA. IL PRESIDENTE VOLODYMYR ZELENS’KYJ: “A SEVERODONETSK STIAMO COMBATTENDO LETTERALMENTE METRO PER METRO. IL SUOLO DEL TERRITORIO DI LUGANSK È INTRISO DEI SOLDATI DEL NOSTRO ESERCITO E DI QUELLO DEGLI INVASORI RUSSI. CHIEDO ANCORA UNA VOLTA L’INVIO DI MISSILI.”
Treviso City Web Radio

Monastier, “Città Comunità Europea dello Sport” 2016

LocPic1[1]Monastier. L’amministrazione comunale e la comunità del piccolo centro della Marca Trevigiana possono essere soddisfatti. Oramai è ufficiale, l’assegnazione del prestigioso riconoscimento verrà consegnato il prossimo 6 novembre nel corso della cerimonia organizzata presso il Salone d’Onore del Coni a Roma.

A far compagnia ai rappresentanti di Monastier ci saranno pure i colleghi di Meolo, cittadina della provincia di Venezia, che ha visto riconoscersi la stessa benemerenza per l’attività di stimolo e sostegno all’attività fisica svolta con determinazione nel proprio territorio comunale. Il linguaggio universale dello sport, che va al di là delle barriere sociali e che unisce le generazioni, ha trovato terreno fertile in queste due località del nostro Veneto accomunate nello stesso processo di sensibilizzazione per stimolare la pratica sportiva sia per il benessere psicofisico sia come strumento per diffondere capillarmente la cultura di un’educazione civica da troppo tempo ormai lasciata ai margini della nostra società.

Il prossimo 18 novembre i rappresentanti di entrambe le amministrazioni comunali si ritroveranno anche a Bruxelles per il Gran Gala presso il Parlamento Europeo per condividere la suggestiva emozione di far parte ufficialmente della neonata Comunità Europea dello Sport.

“Essere Comunità Europea dello Sport 2016 significa vivere con orgoglio e far proprio il nobile messaggio che questo riconoscimento vuole trasmettere – dichiarano Paola Moro Sindaco di Monastier  e Loretta Aliprandi Sindaco di Meolo– ma è anche una preziosa occasione di promozione sportiva, turistica e culturale dei nostri territori.”

shop now!

© Riproduzione riservata