Primo Piano

ESTERI. FRANCIA. AL PRIMO TURNO DELLE ELEZIONI LEGISLATIVE LA COALIZIONE “ENSEMBLE!”, CHE SOSTIENE IL PRESIDENTE EMMANUEL MACRON HA RAGGIUNTO IL 25,75% DEI VOTI RISPETTO AL 25,66% DELL’ALLEANZA DI SINISTRA “NUPES” DI JEAN-LUC MELENCHON, SOLO LO 0,09% DI VOTI IN PIÙ (CIRCA 21 MILA VOTI DI SCARTO)
ESTERI. FRANCIA. IL PRESIDENTE EMMANUEL MACRON: ” SIAMO ENTRATI IN UNA ECONOMIA DI GUERRA E DOVREMO DUNQUE ORGANIZZARCI IN MODO DA AFFRONTARE UN LUNGO PERIODO DI DIFFICOLTÀ. È CAMBIATO TUTTO. NON È PIÙ POSSIBILE VIVERE ALLO STESSO RITMO ED ALLA STESSO LIVELLO DI COME VIVEVAMO UN’ANNO FA.”
ESTERI. INVASIONE DELL’UCRAÌNA. NELLA SOLA REGIONE DI KIEV SONO STATI CONTEGGIATI 1500 CIVILI UCCISI DURANTE L’OCCUPAZIONE DELLE FORZE ARMATE RUSSE, DEI QUALI 1200 NON È STATO POSSIBILE RISALIRE ALLA LORO IDENTITÀ, 75% DI UOMINI, 2% DI BAMBINI, 23% DI DONNE
ESTERI. INVASIONE DELL’UCRAÌNA. IL CAPO DELLA POLIZIA NAZIONALE, IGOR KLYMENKO: “ABBIAMO APERTO UN PROCEDIMENTO PENALE PER LA MORTE DI 12 MILA PERSONE TROVATE SOPRATTUTTO NELLE FOSSE COMUNI, UN NUMERO ALTRETTANTO CONSISTENTE DI VITTIME RIGUARDA VITTIME SCOPERTE NELLE PROPRIE ABITAZIONI. SONO CIFRE DA AGGIORNARE DI CONTINUO A CAUSA DEI NUMEROSISSIMI CORPI CHE VENGONO INDIVIDUATI OGNI SETTIMANA NEI TERRITORI CHE SONO STATI INTERESSATI NEI MESI SCORSI DALL’OCCUPAZIONE DELL’ESERCITO RUSSO.”
ESTERI. ESTERI. INVASIONE DELL’UCRAÌNA. IL PRESIDENTE VOLODYMYR ZELENS’KYJ: “A SEVERODONETSK STIAMO COMBATTENDO LETTERALMENTE METRO PER METRO. IL SUOLO DEL TERRITORIO DI LUGANSK È INTRISO DEI SOLDATI DEL NOSTRO ESERCITO E DI QUELLO DEGLI INVASORI RUSSI. CHIEDO ANCORA UNA VOLTA L’INVIO DI MISSILI.”
Treviso City Web Radio

Le donne non hanno paura della crisi

castelfranco[1]Castelfranco. La Confartigianato della città del Giorgione, tra maggio ed ottobre di quest’anno, ha sostenuto l’iniziativa di 11 donne che hanno deciso di rilanciare la loro voglia di superare la crisi facendo impresa. L’associazione degli artigiani ha predisposto infatti un percorso di sostegno e di formazione per chi avesse voluto sfidare il perdurante momento negativo dell’economia locale. Intraprendenti donne hanno così preso parte ad un corso appositamente organizzato per mezzo del quale, grazie alla esperienza ed alla consulenza di professionisti del settore giuridico e di quello economico, hanno potuto acquisire informazioni e suggerimenti indispensabili per seguire il percorso più adatto nella trasformazione di un’idea in una vera e propria nuova realtà imprenditoriale. 

Il cammino di accompagnamento è stato caratterizzato da una serie di appuntamenti duranti i quali sono stati illustrati ed approfonditi tutti i temi riguardanti le varie imprescindibili fasi che un imprenditore deve necessariamente conoscere per realizzare il proprio progetto imprenditoriale. La valutazione del mercato, i possibili clienti, la concorrenza, la redazione del piano finanziario, sono stati gli argomenti principali che hanno impegnato le partecipanti. Moda, servizi educativi, efficientamento energetico per un migliore impatto ambientale dei processi produttivi sono alcuni dei settori in cui presto vedranno la luce nuove imprese create da donne che hanno deciso di mettersi ugualmente in gioco nonostante la crisi non abbia ancora deciso di allentare la propria morsa.

 shop now!

© Riproduzione riservata