Primo piano

COVID. ALLARME IN GRAN BRETAGNA. GRANDE PREOCCUPAZIONE DELL’AUTORITÀ BRITANNICHE PER LA VARIANTE DELTA LA CUI TRASMISSIBILITÀ SUPERA IL 60%
COVID. LA 18ENNE CAMILLA CANEPA, DECEDUTA DOPO ESSERE STATA VACCINATA CON ASTRAZENECA, SOFFRIVA DI UNA MALATTIA AUTOIMMUNE. S’INDAGA SE NELLA CARTELLA CLINICA DELLA RAGAZZA SIANO STATE CORRETTAMENTE EVIDENZIATE LE PATOLOGIE DI CUI SOFFRIVA
COVID. DAL PROSSIMO LUNEDÌ 40,5 MILIONI DI ITALIANI SI TROVERANNO IN ZONA BIANCA. INDICE RT STABILE A 0.68.
ESTERI. PRIMO VERTICE DEL G7 DALL’INIZIO DELLA PANDEMIA. IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DRAGHI SARÀ IL RELATORE PRINCIPALE NEL CORSO DELLA SESSIONE SULLA RIPRESA ECONOMICA
ESTERI. ALLARME DELLE NAZIONI UNITE PER LA SITUAZIONE IN ETIOPIA. NEL TIGRAY OLTRE 350.000 PERSONE ALLA FAME
SALUTE. CON IL LAVORO DA CASA IL CO2 IN ITALIA SI RIDURREBBE COME 60 MILIONI DI VOLI LONDRA-BERLINO IN MENO
CRONACA. IL CUGINO DI SAMAN SI AVVALE DELLA FACOLTÀ DI NON RISPONDERE E NEGA IL SUO COINVOLGIMENTO NELLA SCOMPARSA DELLA RAGAZZA PAKISTANA
COVID. PER GLI ULTRASESSANTENNI CHE NELLA PRIMA DOSE HANNO RICEVUTO L’ASTRAZENECA IL RICHIAMO SARÀ EFFETTUATO CON PFIZER OPPURE MODERNA
Treviso City Web Radio

La crisi investe “Antenna Tre”, a rischio 31 posti di lavoro

Marca-Tour-2013-by-Antenna-3-news_medium[1]San Biagio di Callalta. L’emittente televisiva trevigiana “Antenna Tre Nordest” per restare sul mercato cambia decisamente rotta. Dopo due anni molto difficili si vede obbligata ad avviare un drastico programma di razionalizzazione. All’orizzonte dunque ecco arrivare una stagione di esuberi. Il bilancio infatti la costringe ad avviare una profonda riduzione del personale: dai 66 dipendenti di oggi dovrà arrivare a 35, il numero dei giornalisti passerà da 24 a 11.

Nella riorganizzazione sono coinvolte anche le redazioni di Udine, Belluno, e Padova. Si salveranno solo quella centrale di Treviso e quella di Venezia. Il notiziario del Veneto verrà confermato ma sarà impaginato con servizi realizzati all’interno del consorzio di emittenti locali di cui la stessa “Antenna Tre” fa parte.

Per il personale ed i giornalisti dell’emittente si aprono scenari decisamente poco sereni. All’orizzonte ecco prospettarsi mesi molto problematici. L’amministrazione riconosce la gravità delle conseguenze di questa decisione ma ribadisce che la delicata situazione aziendale l’ha resa necessaria ed improcrastinabile.

shop now!

© Riproduzione riservata