Primo Piano

ESTERI. FRANCIA. AL PRIMO TURNO DELLE ELEZIONI LEGISLATIVE LA COALIZIONE “ENSEMBLE!”, CHE SOSTIENE IL PRESIDENTE EMMANUEL MACRON HA RAGGIUNTO IL 25,75% DEI VOTI RISPETTO AL 25,66% DELL’ALLEANZA DI SINISTRA “NUPES” DI JEAN-LUC MELENCHON, SOLO LO 0,09% DI VOTI IN PIÙ (CIRCA 21 MILA VOTI DI SCARTO)
ESTERI. FRANCIA. IL PRESIDENTE EMMANUEL MACRON: ” SIAMO ENTRATI IN UNA ECONOMIA DI GUERRA E DOVREMO DUNQUE ORGANIZZARCI IN MODO DA AFFRONTARE UN LUNGO PERIODO DI DIFFICOLTÀ. È CAMBIATO TUTTO. NON È PIÙ POSSIBILE VIVERE ALLO STESSO RITMO ED ALLA STESSO LIVELLO DI COME VIVEVAMO UN’ANNO FA.”
ESTERI. INVASIONE DELL’UCRAÌNA. NELLA SOLA REGIONE DI KIEV SONO STATI CONTEGGIATI 1500 CIVILI UCCISI DURANTE L’OCCUPAZIONE DELLE FORZE ARMATE RUSSE, DEI QUALI 1200 NON È STATO POSSIBILE RISALIRE ALLA LORO IDENTITÀ, 75% DI UOMINI, 2% DI BAMBINI, 23% DI DONNE
ESTERI. INVASIONE DELL’UCRAÌNA. IL CAPO DELLA POLIZIA NAZIONALE, IGOR KLYMENKO: “ABBIAMO APERTO UN PROCEDIMENTO PENALE PER LA MORTE DI 12 MILA PERSONE TROVATE SOPRATTUTTO NELLE FOSSE COMUNI, UN NUMERO ALTRETTANTO CONSISTENTE DI VITTIME RIGUARDA VITTIME SCOPERTE NELLE PROPRIE ABITAZIONI. SONO CIFRE DA AGGIORNARE DI CONTINUO A CAUSA DEI NUMEROSISSIMI CORPI CHE VENGONO INDIVIDUATI OGNI SETTIMANA NEI TERRITORI CHE SONO STATI INTERESSATI NEI MESI SCORSI DALL’OCCUPAZIONE DELL’ESERCITO RUSSO.”
ESTERI. ESTERI. INVASIONE DELL’UCRAÌNA. IL PRESIDENTE VOLODYMYR ZELENS’KYJ: “A SEVERODONETSK STIAMO COMBATTENDO LETTERALMENTE METRO PER METRO. IL SUOLO DEL TERRITORIO DI LUGANSK È INTRISO DEI SOLDATI DEL NOSTRO ESERCITO E DI QUELLO DEGLI INVASORI RUSSI. CHIEDO ANCORA UNA VOLTA L’INVIO DI MISSILI.”
Treviso City Web Radio

Efficienza a chilometri zero per una Treviso meno inquinata

natural_gas_set_to_change_everything_about_fight_for_energy_independence-720907[1]Treviso. Un’azienda del settore energetico, con la partecipazione delle associazioni della Marca e degli Istituti di credito del Gruppo BCC, ha deciso di finanziare un innovativo progetto per la realizzazione di una filiera che stimoli nel territorio la cultura dell’efficientamento energetico grazie ad interventi che garantiscano una migliore salubrità dell’ambiente, oltre che assicurare alle famiglie un risparmio nelle bollette.

L’dea, a chi decide di installare in casa dispositivi di nuova generazione, è quella di facilitarne il cammino attraverso la consulenza di una rete di aziende del territorio che offra un ventaglio di servizi utili per la realizzazione dell’intervento.

Grazie all’accordo siglato da Ascotrade, promotore dell’iniziativa, con Confartigianato Marca Trevigiana, CNA, Artigianato Trevigiano, Casartigiani e le Banche di Credito Cooperativo della provincia di Treviso, nascerà presto una rete territoriale di aziende che promuoveranno lo sviluppo di un’economia del settore energetico conforme agli obiettivi stabiliti dall’Unione Europea con il programma “20-20-20”, ovvero, entro il 2020 il 20% in meno di emissioni di gas serra, il 20% in meno di consumi energetici, il 20% in più di energia rinnovabili.

«Con questo accordo apriamo una nuova frontiera – sostiene il presidente di Ascotrade, Stefano Busolin – realizziamo un’operazione di squadra che guarda al benessere del nostro territorio ed al benessere delle nostre aziende artigiane, che lavorano con competenza e trasparenza. I consumatori poi, investendo in queste nuove tecnologie, potranno risparmiare sulle bollette.”

shop now!

© Riproduzione riservata