Primo piano

COVID. L’RT A LIVELLO NAZIONALE SCENDE ALLO 0,98. PREOCCUPAZIONE PER LE TERAPIE INYENSIVE DI 14 REGIONI CHE SUPERANO LA SOGLIA CRITICA
CRONACA. INDAGATE QUATTRO PERSONE PER AVER INVIATO NUMEROSI MESSAGGI DI POSTA ELETTRONICA CON GRAVI MINACCE AL MINISTRO SPERANZA
CRONACA. PER IL CONSIGLIO DI STATO OBBLIGO DI MASCHERINA ANCHE PER I BAMBINI SOTTO I 12 ANNI
CRONACA. TELECAMERE NASCOSTE IMMORTALANO L’UFFICIALE DI MARINA BIOT MENTRE FOTOGRAFA LO SCHERMO DEL PROPRIO PC SUL QUALE COMPAIONO DOCUMENTI CLASSIFICATI
CRONACA. PAPA FRANCESCO IN VISITA DAI POVERI E DAI SENZA TETTO NELL’ATRIO DELL’AULA PAOLO VI MENTRE SONO SOTTOPOSTI ALL’IMMUNIZZAZIONE DA SARS-COV-2
ESTERI. IN BRASILE IN 24 ORE SONO STATI VACCINATI 1 MILIONE DI CITTADINI, TRA LA PRIMA E LA SECONDA DOSE 23 MILIONI
ESTERI. OPERATORI TURISTICI TURCHI ORGANIZZANO VIAGGI IN RUSSIA PROPONENDO UN PACCHETTO COMPLETO: VIAGGIO, VACCINAZIONE E VISITA DELLA CAPITALE RUSSA
ESTERI. PRESUNTI ABUSI SESSUALI ED ATTI DI BULLISMO DA PARTE DI DUE MEMBRI DELL’ORGANIZZAZIONE BENEFICA BRITANNICA OXFAM. SONO STATI SOSPESI DAL LORO INCARICO, SONO IN CORSO INDAGINI
VENETO. IL PRESIDENTE DELLA REGIONE DEL VENETO LUCA ZAIA: “DOPO PASQUA IL VENETO IN ZONA ARANCIONE”
VENETO. FINE DI UN INCUBO PER UN RISTORATORE DI VERONA INSERITO PER SBAGLIO NELLA LISTA NERA DEL TESORO DEGLI STATI UNITIA CAUSA DI UNO SCAMBIO DI IDENTITÀ, SI RITENEVA CHE FOSSE COINVOLTO IN UNA RETE CHE TENTAVA DI ELUDERE LE SANZIONI IMPOSTE DALL’EX PRESIDENTE AMERICANO DONALD TRUMP ALLA COMPAGNIA PETROLIFERA VENEZUELANA PETROLEOS
PROVINCIA. TUTTO PRONTO PER SABATO 03/04 PER LA VACCINAZIONE DI 4.278 NATI NEL 1935 DEL TERRITORIO DELLA MARCA, A CASTELFRANCO 419 CITTADINI VERRANNO IMMUNIZZATI DIRETTAMENTE IN AUTO
TREVISO. L’USL 2 HA COMUNICATO CHE SONO ARRIVATE NUOVE FORNITURE DI VACCINI, RIATTIVATO IL PORTALE PER LE PRENOTAZIONI NEL TREVIGIANO
Treviso City Web Radio

Per la De’ Longhi è festa grande, Tortona surclassata e passaggio del turno in cassaforte

SITO2

Villorba (Tv). Con una prestazione a dir poco esaltante la De’ Longhi ha conquistato la matematica certezza di disputare le fasi finali per la promozione. Una gara maiuscola che ha dimostrato ancora una volta che la squadra di Treviso è capolista sin dalle prime partite della stagione regolare non per caso. Può avere dei passaggi a vuoto, può commettere errori che regalano il risultato agli avversari negli ultimi secondi di gara ma, come solo un gruppo coeso ed affiatato riesce a fare nei momenti che contano, la squadra trevigiana reagisce e grida sempre “Presente!”. Regalandosi e regalando in questo modo gioie e soddisfazione alla società ed al fantastico pubblico che anche ieri, ancora una volta, è stato numeroso e partecipe, senza mai smettere di sostenere i “Fioi” di Pillastrini mentre correvano verso il felice epilogo della stagione agonistica.

Le date si conoscono già (23 aprile fuori casa, 26 aprile al Palaverde, eventuale bella il 30 di aprile) ma non l’avversaria che resta ancora da stabilire. Raggiunto il prestigioso traguardo ai biancoazzurri resta ora solo l’ultima gara a Imola per difendere il primato in classifica ed evitare così classifiche avulse che potrebbero forse complicare un poco i piani alla De’ Longhi.

Analizzando i parziali della gara risulta subito evidente che i trevigiani, sin dai primi istanti della partita, abbiano fatto capire agli avversari che era inutile illudersi di poter pensare di vincere con una squadra così determinata e concentrata, la cui forza agonistica ha caratterizzato tutte e quattro le frazioni di gioco fino al pesante distacco di fine gara.

Lo provano le percentuali in attacco del primo tempo delle due squadre: 47% della De’ Longhi contro un 27% del Tortona. A queste vanno poi aggiunte le cifre relative ai rimbalzi, specie quelle in attacco, 29 contro i 12 complessivi degli ospiti.

Nella seconda parte della partita, in entrambi i quarti, i trevigiani continuano a giocare con un ritmo ed una energia che non lascia scampo agli avversari. Non c’è verso che decidano di rallentare. Niente, continuano a martellare la difesa del Tortona. Il terzo quarto finisce dunque con un +30, mentre al suono della sirena di fine gara il tabellone indica un +28 che non concede repliche od alibi agli avversari.

Il Palaverde pieno all’inverosimile, oramai farebbe notizia solo il contrario, festeggia assieme ai giocatori della De’ Longhi un risultato che inorgoglisce l’ambiente e fa pulsare forte il cuore cestistico dei trevigiani. È evidente che Treviso ama la pallacanestro e che Treviso è la pallacanestro della Marca Trevigiana.

DE’ LONGHI TREVISO – DERTHONA BASKET TORTONA 86-58

Note: Spettatori 4.906
Tiri da due: pq 25-14, sq 45-24, tq 66-42,Treviso 26/43, Tortona 14/32, Tiri da tre: Treviso 7/24, Tortona 6/28, Tiri liberi: Treviso 13/19, Tortona 12/22, Rimbalzi: Treviso 18+30 (Fantinelli 3+7),Tortona 11+13 (Crockett 5+4), Assist: Treviso 16 (Fantinelli 5),Tortona 10 (Simoncelli e Galloway 3), Palle perse: Treviso 15 (3 giocatori con 3),Tortona 15 (Galloway 6); Palle recuperate: Treviso 9 (Powell 3),Tortona 10 (Galloway 4), Usciti per 5 falli: Rotondo.

shop now!

© Riproduzione riservata