Primo Piano

ESTERI. FRANCIA. AL PRIMO TURNO DELLE ELEZIONI LEGISLATIVE LA COALIZIONE “ENSEMBLE!”, CHE SOSTIENE IL PRESIDENTE EMMANUEL MACRON HA RAGGIUNTO IL 25,75% DEI VOTI RISPETTO AL 25,66% DELL’ALLEANZA DI SINISTRA “NUPES” DI JEAN-LUC MELENCHON, SOLO LO 0,09% DI VOTI IN PIÙ (CIRCA 21 MILA VOTI DI SCARTO)
ESTERI. FRANCIA. IL PRESIDENTE EMMANUEL MACRON: ” SIAMO ENTRATI IN UNA ECONOMIA DI GUERRA E DOVREMO DUNQUE ORGANIZZARCI IN MODO DA AFFRONTARE UN LUNGO PERIODO DI DIFFICOLTÀ. È CAMBIATO TUTTO. NON È PIÙ POSSIBILE VIVERE ALLO STESSO RITMO ED ALLA STESSO LIVELLO DI COME VIVEVAMO UN’ANNO FA.”
ESTERI. INVASIONE DELL’UCRAÌNA. NELLA SOLA REGIONE DI KIEV SONO STATI CONTEGGIATI 1500 CIVILI UCCISI DURANTE L’OCCUPAZIONE DELLE FORZE ARMATE RUSSE, DEI QUALI 1200 NON È STATO POSSIBILE RISALIRE ALLA LORO IDENTITÀ, 75% DI UOMINI, 2% DI BAMBINI, 23% DI DONNE
ESTERI. INVASIONE DELL’UCRAÌNA. IL CAPO DELLA POLIZIA NAZIONALE, IGOR KLYMENKO: “ABBIAMO APERTO UN PROCEDIMENTO PENALE PER LA MORTE DI 12 MILA PERSONE TROVATE SOPRATTUTTO NELLE FOSSE COMUNI, UN NUMERO ALTRETTANTO CONSISTENTE DI VITTIME RIGUARDA VITTIME SCOPERTE NELLE PROPRIE ABITAZIONI. SONO CIFRE DA AGGIORNARE DI CONTINUO A CAUSA DEI NUMEROSISSIMI CORPI CHE VENGONO INDIVIDUATI OGNI SETTIMANA NEI TERRITORI CHE SONO STATI INTERESSATI NEI MESI SCORSI DALL’OCCUPAZIONE DELL’ESERCITO RUSSO.”
ESTERI. ESTERI. INVASIONE DELL’UCRAÌNA. IL PRESIDENTE VOLODYMYR ZELENS’KYJ: “A SEVERODONETSK STIAMO COMBATTENDO LETTERALMENTE METRO PER METRO. IL SUOLO DEL TERRITORIO DI LUGANSK È INTRISO DEI SOLDATI DEL NOSTRO ESERCITO E DI QUELLO DEGLI INVASORI RUSSI. CHIEDO ANCORA UNA VOLTA L’INVIO DI MISSILI.”
Treviso City Web Radio

De’ Longhi TVB è campione di A2 Silver

P1040634 Imola. Ad Imola si conclude trionfalmente la stagione della De’ Longhi TVB grazie alla vittoria fuori casa contro l’Andrea Costa che regala alla squadra trevigiana il primo posto della A2 Silver. Dopo una stagione entusiasmante e piena di soddisfazioni ecco il meritato titolo di campioni.  Non poteva essere altrimenti. Ha vinto la squadra che più di ogni altra ha saputo gestire una stagione colma di sfide ed insidie, sempre al comando e capace di reagire ai periodi meno felici con coraggio ed determinazione. Il lavoro dunque paga. Il lavoro è stato il miglior alleato della De’ Longhi.

Il primo quarto non inizia bene per i trevigiani. Hanno qualche difficoltà. Riescono però ugualmente a rompere l’equilibrio grazie a due triple di fila di Fabi che determina il primo vero vantaggio dei biancocelesti (9-17). Ritmo intenso e problemi di falli per Fabi e Williams. La frazione di gioco si chiude comunque con il risultato che sorride sia pure di poco a Treviso (18-21).

Il secondo quarto comincia alla grande per Imola grazie alle bombe di Bartolucci che permette prima il recupero e poi il sorpasso dei padroni di casa (24-23). Ritorna quindi l’equilibrio del primo quarto determinato sia dalla scarsa ispirazione in attacco dei veneti che per la difesa aggressiva di Imola che complica il lavoro alla De’ Longhi. In questo modo Imola riesce meglio a mantenersi a stretto contatto con gli avversari. Il coraggio e la determinazione infatti non le mancano. Il finale di quarto si conclude al suono della sirena con un tiro da tre di Anderson che fissa il punteggio sul 34-36 per gli ospiti.

Il terzo quarto si apre con un Powell ispirato che trascina la squadra. Sono tutti suoi i primissimi canestri che smuovono il tabellone per la De’ Longhi. I suoi 7 consecutivi punti, insieme a stoppate e rimbalzi di serie, permettono ai trevigiani di prendere finalmente il largo e diventare così gli unici padroni della partita. Con il contributo di Williams si arriva ad un 38-47 che dice molto sul predominio degli ospiti. Da questo momento in poi Imola non riesce più a rispondere agli scossoni di Treviso il cui gioco diventa sempre più fluido e disinvolto negli schemi. Il punteggio a fine quarto parla di un +18 che sorride ai biancocelesti (43-61).

L’ultimo quarto di gioco vede i trevigiani controllare la partita per impedire un eventuale ritorno dei padroni di casa. Ai numerosi tifosi al seguito della squadra non resta che attendere festanti la sirena finale che sancirà ufficialmente la chiusura della stagione regolare 2014/2015 e l’assegnazione del titolo di campioni di categoria alla De’ Longhi TVB.

Ora si attende solo l’avversaria del primo turno delle fasi finali per la promozione che dovrebbe venire fuori tra Agrigento, Mantova e Trieste.

ANDREA COSTA IMOLA – DE’ LONGHI TREVISO 59-82

Note: pq 18-21, sq 34-36, tq 43-61Tiri liberi: Andrea Costa 5/16, De’ Longhi 11/16. Rimbalzi: Andrea Costa 4+17 (Maganza 1+5), De’ Longhi 14+27 (Powell 7+5). Assist: Andrea Costa 6 (Bushati 2), De’ Longhi 11 (Rinaldi 4). Fallo antisportivo a Fabi al 7’31” (13-19). Fallo tecnico a Fantinelli al 31’47” (48-65). Usc. 5 falli: nessuno.

shop now!

© Riproduzione riservata