Primo piano

COVID. L’RT A LIVELLO NAZIONALE SCENDE ALLO 0,98. PREOCCUPAZIONE PER LE TERAPIE INYENSIVE DI 14 REGIONI CHE SUPERANO LA SOGLIA CRITICA
CRONACA. INDAGATE QUATTRO PERSONE PER AVER INVIATO NUMEROSI MESSAGGI DI POSTA ELETTRONICA CON GRAVI MINACCE AL MINISTRO SPERANZA
CRONACA. PER IL CONSIGLIO DI STATO OBBLIGO DI MASCHERINA ANCHE PER I BAMBINI SOTTO I 12 ANNI
CRONACA. TELECAMERE NASCOSTE IMMORTALANO L’UFFICIALE DI MARINA BIOT MENTRE FOTOGRAFA LO SCHERMO DEL PROPRIO PC SUL QUALE COMPAIONO DOCUMENTI CLASSIFICATI
CRONACA. PAPA FRANCESCO IN VISITA DAI POVERI E DAI SENZA TETTO NELL’ATRIO DELL’AULA PAOLO VI MENTRE SONO SOTTOPOSTI ALL’IMMUNIZZAZIONE DA SARS-COV-2
ESTERI. IN BRASILE IN 24 ORE SONO STATI VACCINATI 1 MILIONE DI CITTADINI, TRA LA PRIMA E LA SECONDA DOSE 23 MILIONI
ESTERI. OPERATORI TURISTICI TURCHI ORGANIZZANO VIAGGI IN RUSSIA PROPONENDO UN PACCHETTO COMPLETO: VIAGGIO, VACCINAZIONE E VISITA DELLA CAPITALE RUSSA
ESTERI. PRESUNTI ABUSI SESSUALI ED ATTI DI BULLISMO DA PARTE DI DUE MEMBRI DELL’ORGANIZZAZIONE BENEFICA BRITANNICA OXFAM. SONO STATI SOSPESI DAL LORO INCARICO, SONO IN CORSO INDAGINI
VENETO. IL PRESIDENTE DELLA REGIONE DEL VENETO LUCA ZAIA: “DOPO PASQUA IL VENETO IN ZONA ARANCIONE”
VENETO. FINE DI UN INCUBO PER UN RISTORATORE DI VERONA INSERITO PER SBAGLIO NELLA LISTA NERA DEL TESORO DEGLI STATI UNITIA CAUSA DI UNO SCAMBIO DI IDENTITÀ, SI RITENEVA CHE FOSSE COINVOLTO IN UNA RETE CHE TENTAVA DI ELUDERE LE SANZIONI IMPOSTE DALL’EX PRESIDENTE AMERICANO DONALD TRUMP ALLA COMPAGNIA PETROLIFERA VENEZUELANA PETROLEOS
PROVINCIA. TUTTO PRONTO PER SABATO 03/04 PER LA VACCINAZIONE DI 4.278 NATI NEL 1935 DEL TERRITORIO DELLA MARCA, A CASTELFRANCO 419 CITTADINI VERRANNO IMMUNIZZATI DIRETTAMENTE IN AUTO
TREVISO. L’USL 2 HA COMUNICATO CHE SONO ARRIVATE NUOVE FORNITURE DI VACCINI, RIATTIVATO IL PORTALE PER LE PRENOTAZIONI NEL TREVIGIANO
Treviso City Web Radio

De’ Longhi TVB è campione di A2 Silver

P1040634 Imola. Ad Imola si conclude trionfalmente la stagione della De’ Longhi TVB grazie alla vittoria fuori casa contro l’Andrea Costa che regala alla squadra trevigiana il primo posto della A2 Silver. Dopo una stagione entusiasmante e piena di soddisfazioni ecco il meritato titolo di campioni.  Non poteva essere altrimenti. Ha vinto la squadra che più di ogni altra ha saputo gestire una stagione colma di sfide ed insidie, sempre al comando e capace di reagire ai periodi meno felici con coraggio ed determinazione. Il lavoro dunque paga. Il lavoro è stato il miglior alleato della De’ Longhi.

Il primo quarto non inizia bene per i trevigiani. Hanno qualche difficoltà. Riescono però ugualmente a rompere l’equilibrio grazie a due triple di fila di Fabi che determina il primo vero vantaggio dei biancocelesti (9-17). Ritmo intenso e problemi di falli per Fabi e Williams. La frazione di gioco si chiude comunque con il risultato che sorride sia pure di poco a Treviso (18-21).

Il secondo quarto comincia alla grande per Imola grazie alle bombe di Bartolucci che permette prima il recupero e poi il sorpasso dei padroni di casa (24-23). Ritorna quindi l’equilibrio del primo quarto determinato sia dalla scarsa ispirazione in attacco dei veneti che per la difesa aggressiva di Imola che complica il lavoro alla De’ Longhi. In questo modo Imola riesce meglio a mantenersi a stretto contatto con gli avversari. Il coraggio e la determinazione infatti non le mancano. Il finale di quarto si conclude al suono della sirena con un tiro da tre di Anderson che fissa il punteggio sul 34-36 per gli ospiti.

Il terzo quarto si apre con un Powell ispirato che trascina la squadra. Sono tutti suoi i primissimi canestri che smuovono il tabellone per la De’ Longhi. I suoi 7 consecutivi punti, insieme a stoppate e rimbalzi di serie, permettono ai trevigiani di prendere finalmente il largo e diventare così gli unici padroni della partita. Con il contributo di Williams si arriva ad un 38-47 che dice molto sul predominio degli ospiti. Da questo momento in poi Imola non riesce più a rispondere agli scossoni di Treviso il cui gioco diventa sempre più fluido e disinvolto negli schemi. Il punteggio a fine quarto parla di un +18 che sorride ai biancocelesti (43-61).

L’ultimo quarto di gioco vede i trevigiani controllare la partita per impedire un eventuale ritorno dei padroni di casa. Ai numerosi tifosi al seguito della squadra non resta che attendere festanti la sirena finale che sancirà ufficialmente la chiusura della stagione regolare 2014/2015 e l’assegnazione del titolo di campioni di categoria alla De’ Longhi TVB.

Ora si attende solo l’avversaria del primo turno delle fasi finali per la promozione che dovrebbe venire fuori tra Agrigento, Mantova e Trieste.

ANDREA COSTA IMOLA – DE’ LONGHI TREVISO 59-82

Note: pq 18-21, sq 34-36, tq 43-61Tiri liberi: Andrea Costa 5/16, De’ Longhi 11/16. Rimbalzi: Andrea Costa 4+17 (Maganza 1+5), De’ Longhi 14+27 (Powell 7+5). Assist: Andrea Costa 6 (Bushati 2), De’ Longhi 11 (Rinaldi 4). Fallo antisportivo a Fabi al 7’31” (13-19). Fallo tecnico a Fantinelli al 31’47” (48-65). Usc. 5 falli: nessuno.

shop now!

© Riproduzione riservata