Primo piano

COVID. L’RT A LIVELLO NAZIONALE SCENDE ALLO 0,98. PREOCCUPAZIONE PER LE TERAPIE INYENSIVE DI 14 REGIONI CHE SUPERANO LA SOGLIA CRITICA
CRONACA. INDAGATE QUATTRO PERSONE PER AVER INVIATO NUMEROSI MESSAGGI DI POSTA ELETTRONICA CON GRAVI MINACCE AL MINISTRO SPERANZA
CRONACA. PER IL CONSIGLIO DI STATO OBBLIGO DI MASCHERINA ANCHE PER I BAMBINI SOTTO I 12 ANNI
CRONACA. TELECAMERE NASCOSTE IMMORTALANO L’UFFICIALE DI MARINA BIOT MENTRE FOTOGRAFA LO SCHERMO DEL PROPRIO PC SUL QUALE COMPAIONO DOCUMENTI CLASSIFICATI
CRONACA. PAPA FRANCESCO IN VISITA DAI POVERI E DAI SENZA TETTO NELL’ATRIO DELL’AULA PAOLO VI MENTRE SONO SOTTOPOSTI ALL’IMMUNIZZAZIONE DA SARS-COV-2
ESTERI. IN BRASILE IN 24 ORE SONO STATI VACCINATI 1 MILIONE DI CITTADINI, TRA LA PRIMA E LA SECONDA DOSE 23 MILIONI
ESTERI. OPERATORI TURISTICI TURCHI ORGANIZZANO VIAGGI IN RUSSIA PROPONENDO UN PACCHETTO COMPLETO: VIAGGIO, VACCINAZIONE E VISITA DELLA CAPITALE RUSSA
ESTERI. PRESUNTI ABUSI SESSUALI ED ATTI DI BULLISMO DA PARTE DI DUE MEMBRI DELL’ORGANIZZAZIONE BENEFICA BRITANNICA OXFAM. SONO STATI SOSPESI DAL LORO INCARICO, SONO IN CORSO INDAGINI
VENETO. IL PRESIDENTE DELLA REGIONE DEL VENETO LUCA ZAIA: “DOPO PASQUA IL VENETO IN ZONA ARANCIONE”
VENETO. FINE DI UN INCUBO PER UN RISTORATORE DI VERONA INSERITO PER SBAGLIO NELLA LISTA NERA DEL TESORO DEGLI STATI UNITIA CAUSA DI UNO SCAMBIO DI IDENTITÀ, SI RITENEVA CHE FOSSE COINVOLTO IN UNA RETE CHE TENTAVA DI ELUDERE LE SANZIONI IMPOSTE DALL’EX PRESIDENTE AMERICANO DONALD TRUMP ALLA COMPAGNIA PETROLIFERA VENEZUELANA PETROLEOS
PROVINCIA. TUTTO PRONTO PER SABATO 03/04 PER LA VACCINAZIONE DI 4.278 NATI NEL 1935 DEL TERRITORIO DELLA MARCA, A CASTELFRANCO 419 CITTADINI VERRANNO IMMUNIZZATI DIRETTAMENTE IN AUTO
TREVISO. L’USL 2 HA COMUNICATO CHE SONO ARRIVATE NUOVE FORNITURE DI VACCINI, RIATTIVATO IL PORTALE PER LE PRENOTAZIONI NEL TREVIGIANO
Treviso City Web Radio

Il carattere della De’ Longhi regala a Treviso la quinta vittoria consecutiva (72-64)

IMG_7422Villorba (Tv). Non è stato per niente facile ai “Fioi” dell’allenatore Pillastrini superare un ottimo Jesi che , sia pure per pochi punti, per buona parte della gara è stata sempre in vantaggio. Sin dalle prime battute dell’incontro si è avuta la netta percezione che le cose sarebbero state più complicate del solito. Un ottimo lavoro sotto canestro della De’ Longhi non è bastato infatti a controbilanciare in modo efficace una micidiale percentuale dei tiri dalla distanza del marchigiani che solo nel terzo quarto ha palesato qualche colpo a vuoto. Per i trevigiani è stata una lunga ed estenuante lotta di nervi ma alla fine sono riusciti ugualmente a superare l’ostacolo. Partita e primato in classifica sono ancora della De’ Longhi.

Il primo quarto inizia in modo spettacolare. Corbett, Fantinelli e Powell con le loro rispettive schiacciate scaldano il numeroso pubblico presente al Palaverde. Hunter però rimette tutto a posto con le sue due triple (6-7). Il gioco dei trevigiani non è fluido mentre i cecchini di Jesi continuano ad avere la mano calda. Una bella ed elegante entrata di Fantinelli nel pitturato degli avversari regala il pareggio a Treviso (12-12). Hunter e Santiangeli regalano però il quarto a Jesi (16-18).

Dopo il primo mini intervallo sembra che la De’ Longhi riesca finalmente a prendere il pieno controllo della gara ma è solo un attimo, non riesce proprio a scappare via. Greene e Santiangeli mette in grave difficoltà la difesa veneta che accumula falli in serie e regala così agli ospiti un piccolo break che disorienta i padroni di casa (+4). Il punteggio resta basso. Le difese fanno il loro dovere ma mentre Treviso stenta dal tiro dalla distanza (2/13) gli ospiti invece riescono a mantenere una invidiabile percentuale. Anche il secondo quarto è degli ospiti (33-34).

Il secondo tempo inizia sulla falsa riga degli altri due quarti con Jesi dunque che non smette di gonfiare dalla distanza la retina dei biancocelesti. Corbett non ci sta e risolve più di qualche problema ai trevigiani. La scossa arriva con l’ingresso in campo di Negri e con Fantinelli a distribuire palloni d’oro ai compagni. I falli accumulati dai trevigiani però complica loro un poco le cose. Il terzo quarto si conclude con Jesi sempre in vantaggio (52-54).

Al rientro dal secondo mini intervallo della gara Powell decide d’ingranare la quinta e prende per mano la squadra. Moretti non è da meno e firma il +5 per la De’ Longhi (62-57). Lasi chiama a raccolta i suoi ma al rientro quello che sembrava solo un’ipotesi di fuga si materializza invece sempre di più in modo inequivocabile. È arrivato così il momento per Treviso di mettere il proprio sigillo sulla gara. Complice un repentino appannamento dell’attacco dei marchigiani, i trevigiani regalano ai tifosi un parziale da sogno (16-4) che significa quinta vittoria consecutiva e primato in classifica.

Note: pq 16-18, sq 33-34, tq 52-54. Tiri liberi: Treviso 12/16, Jesi 22/32. Rimbalzi: Treviso 17+33, Jesi 6+24. Assist: Treviso 23 (Fantinelli 10), Jesi 5. Uscite 5 falli: Moretti al 33’59” (62-57). Spettatori: 4169.

shop now!

© Riproduzione riservata