SITO2

Villorba (Tv). Con una prestazione a dir poco esaltante la De’ Longhi ha conquistato la matematica certezza di disputare le fasi finali per la promozione. Una gara maiuscola che ha dimostrato ancora una volta che la squadra di Treviso è capolista sin dalle prime partite della stagione regolare non per caso. Può avere dei passaggi a vuoto, può commettere errori che regalano il risultato agli avversari negli ultimi secondi di gara ma, come solo un gruppo coeso ed affiatato riesce a fare nei momenti che contano, la squadra trevigiana reagisce e grida sempre “Presente!”. Regalandosi e regalando in questo modo gioie e soddisfazione alla società ed al fantastico pubblico che anche ieri, ancora una volta, è stato numeroso e partecipe, senza mai smettere di sostenere i “Fioi” di Pillastrini mentre correvano verso il felice epilogo della stagione agonistica.

Le date si conoscono già (23 aprile fuori casa, 26 aprile al Palaverde, eventuale bella il 30 di aprile) ma non l’avversaria che resta ancora da stabilire. Raggiunto il prestigioso traguardo ai biancoazzurri resta ora solo l’ultima gara a Imola per difendere il primato in classifica ed evitare così classifiche avulse che potrebbero forse complicare un poco i piani alla De’ Longhi.

Analizzando i parziali della gara risulta subito evidente che i trevigiani, sin dai primi istanti della partita, abbiano fatto capire agli avversari che era inutile illudersi di poter pensare di vincere con una squadra così determinata e concentrata, la cui forza agonistica ha caratterizzato tutte e quattro le frazioni di gioco fino al pesante distacco di fine gara.

Lo provano le percentuali in attacco del primo tempo delle due squadre: 47% della De’ Longhi contro un 27% del Tortona. A queste vanno poi aggiunte le cifre relative ai rimbalzi, specie quelle in attacco, 29 contro i 12 complessivi degli ospiti.

Nella seconda parte della partita, in entrambi i quarti, i trevigiani continuano a giocare con un ritmo ed una energia che non lascia scampo agli avversari. Non c’è verso che decidano di rallentare. Niente, continuano a martellare la difesa del Tortona. Il terzo quarto finisce dunque con un +30, mentre al suono della sirena di fine gara il tabellone indica un +28 che non concede repliche od alibi agli avversari.

Il Palaverde pieno all’inverosimile, oramai farebbe notizia solo il contrario, festeggia assieme ai giocatori della De’ Longhi un risultato che inorgoglisce l’ambiente e fa pulsare forte il cuore cestistico dei trevigiani. E’ evidente che Treviso ama la pallacanestro e che Treviso è la pallacanestro.

DE’ LONGHI TREVISO – DERTHONA BASKET TORTONA 86-58

Note: Spettatori 4.906
Tiri da due: pq 25-14, sq 45-24, tq 66-42,Treviso 26/43, Tortona 14/32, Tiri da tre: Treviso 7/24, Tortona 6/28, Tiri liberi: Treviso 13/19, Tortona 12/22, Rimbalzi: Treviso 18+30 (Fantinelli 3+7),Tortona 11+13 (Crockett 5+4), Assist: Treviso 16 (Fantinelli 5),Tortona 10 (Simoncelli e Galloway 3), Palle perse: Treviso 15 (3 giocatori con 3),Tortona 15 (Galloway 6); Palle recuperate: Treviso 9 (Powell 3),Tortona 10 (Galloway 4), Usciti per 5 falli: Rotondo.

shop now!

Categoria: Sport

Opzione Commenti disattivata

Crisanti: «Tre casi positivi ogni dieci sfuggono ai test rapidi usati in Veneto»
https://t.co/vqBUAbZ4CF via @tribuna_treviso

Il buon vecchio e caro Rock 'N' Roll. Buon ascolto!
Hollywood Nights di Bob Seger https://t.co/STKfnxbcWo #NowPlaying

Load More...